Avellino calcio, Di Somma si è dimesso: “Preso in giro, non posso restare”

Salvatore Di Somma si è dimesso da direttore sportivo dell’Avellino. La decisione è maturata in tarda serata, dopo il confronto avuto nel pomeriggio con il presidente Luigi Izzo, alla presenza dell’allenatore Ezio Capuano.

È stato lo stesso Di Somma a comunicare l’irrevocabile decisione attraverso un lungo comunicato stampa che riportiamo di seguito con una considerazione: è un brutto segnale per questo nuovo Avellino.

Perchè va via l’unico che potesse rappresentare la “avellinesità”, un anello di congiunzione tra la tifoseria e la proprietà, un elemento che ha sempre difeso Avellino e l’Avellino, un uomo che è stato indotto ad andarsene: Di Somma lo ha fatto con dignità, rinunciando a quei quattro soldi previsti da un contratto da 1500 euro al mese, gran parte dei quali utilizzati per fare fronte a richieste ed esigenze dei calciatori, oltre alle spese di viaggio.

Ecco la spiegazione e il saluto di Salvatore Di Somma:

“Noto con rammarico che, al di là dei formali apprezzamenti sul mio lavoro fin qui svolto, al di là della manifestata volontà di non modificare nell’immediato gli assetti dirigenziali attuali, si stanno consumando comportamenti ed azioni che, nei fatti, delegittimano il mio ruolo di responsabile dell’area tecnica.

Tralasciando la decisione di smembrare il settore giovanile, della quale non avevo avuto preventiva conoscenza, mi è parso chiaro che l’attuale Società non abbia il coraggio di fare chiarezza sul futuro organigramma, in particolare sulla mia posizione.

Negli ultimi giorni sono stato invitato a partecipare a tante riunioni, tutte intrise di ipocrisia e falsità. Oggi, in particolare, ho partecipato ad una riunione operativa, in cui era presente in un primo momento anche il Mister. In una prima fase sono state condivise le linee programmatiche dell’imminente calcio mercato, volte al rafforzamento dell’organico, sulla scorta delle indicazioni di calciatori che avevo già da qualche mese individuato e contattato (sempre nel rispetto delle esigenze di budget, come ho già fatto nel mercato estivo).

La riunione è continuata, previo allontanamento di Capuano, ma lo scenario è cambiato totalmente, al punto da farmi comprendere che questa Società ha in mente già il nome del nuovo direttore sportivo. Il comportamento suddetto (avere pianificato la mia sostituzione sin dall’insediamento, ma non avere il coraggio di comunicarmelo con chiarezza)mi sembra un pessimo regalo di Natale.

Eppure qualche settimana prima dell’inizio del campionato ho accettato di assumere il ruolo di D.S. in un momento scomodo e drammatico, confidando esclusivamente sia sui miei buoni rapporti costruiti nel mondo del calcio dopo decenni di sacrifici e lavoro, che sull’amore della tifoseria verso la squadra, di cui sono da sempre testimone.

Sino ad oggi, anche nei momenti in cui il campo non dava soddisfazioni, ho voluto personalmente ascoltare i tifosi, le loro legittime rimostranze, rispondere alle osservazioni della stampa tutta.
Non credo di meritare un simile atteggiamento, con un po’ di presunzione ritengo che prendere in giro Di Somma vuol dire prendersi gioco di un pezzo di storia calcistica e non solo di questa Provincia.

Con altrettanta ipocrisia potrei restare, a mò di prestanome ad occupare formalmente il mio ruolo, ma sono troppo legato a questa piazza, alla sua storia (sia sportiva che sociale), per poter accettare comportamenti poco chiari che ledono la mia dignità e la mia serenità.

3

Le premesse comportamentali della nuova Società determinerebbero in futuro contrasti, o peggio scontri, che destabilizzerebbero la serenità e l’equilibrio della squadra; lungi da me arrecare, anche se involontariamente, turbamento alla mia “Avellino”

Grazie a tutti coloro che hanno accettato con me di intraprendere questo cammino, nonostante qualche motivo di incertezza sul futuro”.

Ultimi Articoli

Top News

Renzi “Ottimo confronto a Palazzo Chigi, è svolta”

19 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ottimo confronto a Palazzo Chigi con il Presidente Draghi, il Ministro Franco e la delegazione di Italia Viva. E’ davvero svolta su vaccini, Piano di rilancio, credibilità internazionale dell’Italia. Tutti insieme al lavoro per ripartire”. Lo scrive il leader Iv Matteo Renzi su twitter. “Con il presidente Draghi – afferma la capogruppo […]

[…]

Top News

Mahmood torna con il nuovo album “Ghettolimpo”

19 Aprile 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Mahmood annuncia “Ghettolimpo”, il suo nuovo album in uscita l’11 giugno, da oggi disponibile in preorder nei formati CD autografato e vinile autografato.Anticipato a febbraio dal singolo “Inuyasha” (disco d’oro), “Ghettolimpo” rappresenta un nuovo immaginario per l’artista che in breve tempo si è conquistato un posto fra i più importanti esponenti del […]

[…]

Top News

Recovery, Meloni “Chiesto a Draghi piano con dettagli risorse”

19 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Io ho chiesto di aver un piano con le tavole per capire quante risorse sono state messe su ciascuna delle scelte strategiche che si fanno, che speriamo si possa vedere nelle prossime settimane. Le nostre proposte sono sempre molto puntuali, ci aspettiamo la stessa puntualità dal governo”. Lo ha detto la leader […]

[…]

Top News

Mattarella “Giornalismo contribuisca alla rinascita del Paese”

19 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Desidero esprimere i miei auguri per il 19 aprile della Gazzetta di Parma. Questa data – quella della copia più antica della Gazzetta – risale al 1735. Un anno che precede di oltre un secolo l’unità d’Italia e che ci dà la percezione di quanti cambi d’epoca le successive redazioni della Gazzetta […]

[…]

Top News

Colapesce e Dimartino, “Musica leggerissima” è doppio platino

19 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Musica leggerissima” conquista, primo tra i brani sanremesi, il Doppio Disco Di Platino. Per celebrare la certificazione, Colapesce e Dimartino pubblicano una straordinaria collaborazione internazionale con il producer e dj italo/francese Cerrone che ha realizzato una versione inedita del brano “Musica leggerissima”. Un remix tutto da ballare, prodotto da una vera e […]

[…]