Avellino calcio, Capuano: “Pochi punti, siamo arrabbiati”. Casertana: out Castaldo

Tre sconfitte consecutive, due delle quali in casa. Ora il derby con la Casertana, assolutamente da non fallire per evitare di scivolare ulteriormente in classifica. “Siamo arrabbiati, perché abbiamo raccolto poco, meno di quanto meritassimo. Le prestazioni ci sono state, sono mancati i risultati”, ha dichiarato Ezio Capuano nella conferenza stampa di presentazione.

“Speriamo che stavolta qualche episodio fortunato giri dalla nostra parte, perché la strada è quella giusta, ma abbiamo bisogno di punti per migliorare la classifica e il nostro morale”, ha proseguito l’allenatore, che sarà privo dello squalificato Parisi e dell’infortunato Petrucci.

Disponibili tutti gli altri, a iniziare da Charpentier, oggetto di indiscrezioni di mercato, con diverse società di Serie B e qualcuna di Serie A sulle sue tracce: “Non si muoverà da qui, è l’Avellino a decidere sul suo futuro. Lo stiamo valorizzando, ho letto un sacco di eresie negli ultimi giorni. Karic deve imparare a giocare per la squadra, da Rossetti mi aspetto molto, è in difficoltà”.

A Caserta almeno 700 sostenitori biancoverdi: “Dobbiamo regalargli un risultato positivo, onorando la loro presenza sugli spalti”.

Al Pinto, Capuano – che è un ex di turno assieme a De Marco e Alfageme – confermerà il 3-5-2, con Tonti probabilmente in porta, dopo i disastri di Abibi. In difesa Zullo, Morero e Illanes, viste le non perfette condizioni fisiche di Laezza, regolarmente convocato. A centrocampo, sulle corsie laterali agiranno Celjak e Micovschi, in mediana si muoveranno De Marco, Di Paolantonio e Rossetti. In avanti Albadoro con Charpentier.

Sul fronte Casertana è da segnalare la defezione di Castaldo, uno dei tre ex Avellino in rossoblù assieme a D’Angelo e Zito, quest’ultimo convocato per onore di firma. Ginestra dovrà rinunciare anche a Lame, Cavallini, Lezzi e Laaribi, hanno recuperato Caldore e Silva.

Ultimi Articoli