Aggressione a Luca Toni e presidente Verona: si va verso l’archiviazione

Si va verso l’archiviazione del procedimento nei confronti degli otto tifosi accusati di danneggiamento e violenza privata aggravata per quanto verificatosi l’11 febbraio scorso,  alla immediata vigilia di Avellino-Verona. Mentre si dirigevano allo stadio, il presidente del club veronese Maurizio Setti, il Direttore Operativo Francesco Barresi, il ds Luca Toni e un’altra persona, a bordo di una vettura, si registrò il lancio di una bottiglia che infranse il finestrino dell’automobile, circondata da diverse persone. Il guidatore riuscì comunque a scappare via da quella zona. Il fatto, ebbe una rilevanza mediatica enorme dovuta alla presenza dell’ex campione del mondo Luca Toni il quale, con dovizia di particolari, spiegò ripetutamente a tutti i mezzi di informazione quanto accaduto. Si parlò, addirittura, di auto distrutta (vedi pagina Gazzetta dello Sport) mentre, in realtà, il danno fu contenuto nella sostituzione del finestrino anteriore destro, riparato a cura e spese della Questura di Avellino.

Oggi è in calendario l’udienza dinanzi al al Gip del Tribunale di Avellino, Giovanfrancesco Fiore che dovrà valutare la richiesta di archiviazione avanzata dal pm della Procura di Avellino, Luigi Iglio. La difesa sarà rappresentata  dall’avvocato Fabio Tulimiero, chiamato a dimostrare l’assenza di responsabilità da parte dei tifosi identificati. In realtà gli inquirenti non sono riusciti a individuare il reale esecutore materiale del lancio di quella bottiglia. Nessuna testimonianza diretta, nessun aiuto dagli impianti di videosorveglianza della zona, tanto meno dalle relazioni dei vigili urbani in servizio proprio in quell’incrocio. Di qui la richiesta di archiviazione del pubblico ministero essendo assai labile il quadro accusatorio nei confronti delle otto persone verosimilmente estranee alla reale e materiale esecuzione del danno nei confronti delle vettura dei dirigenti del Verona.

 

Ultimi Articoli

Top News

Raggiunto in Cdm l’accordo sulla riforma della giustizia

29 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – E’ stato raggiunto in Consiglio dei ministri l’accordo tra i partiti della maggioranza sulla sulla riforma della Giustizia predisposta dalla ministra Cartabia. Dopo unlunga trattativa, sono state superate dunque le perplessità del M5s circa l’improcedibilità sul reato di aggravante mafiosa nel proesso penale. La riforma, ha commentato il segretario PD Enrico Letta, […]

[…]

Top News

Covid, in Italia 19 decessi e 6.171 nuovi casi

29 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Ancora un nuovo balzo dei contagi Covid in Italia. I nuovi casi sono 6.171, in crescita rispetto ai 5.696 registrati ieri questo nonostante un numero inferiore di tamponi processati, 224.790, che fa salire il tasso di positività al 2,74%. Tornano ad aumentare i decessi, 19 (+4 rispetto a ieri). I guariti sono […]

[…]

Top News

Giustizia, Durigon “Su riforma stiamo mediando, troveremo soluzione”

29 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Stiamo mediando, Giulia Bongiorno insieme a Matteo Salvini sta cercando di trovare soluzioni sulla riforma della giustizia”. A parlare è Claudio Durigon, Sottosegretario all’Economia, esponente della Lega, intervistato da ClaudioBrachino per la rubrica “Primo Piano” dell’Agenzia Italpress.Al centro del dibattito i reati legati a mafia, stupro e droga su cui “punire immediatamente […]

[…]

Top News

Bagarre sul Green pass alla Camera, seduta sospesa dopo protesta Fdi

29 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Bagarre alla Camera dei deputati dove la seduta è stata sospesa dal vicepresidente Fabio Rampelli, di turno alla guida dell’aula. A protestare i suoi colleghi di Fratelli d’Italia per il respingimento della pregiudiziale sul Dl Covid che prevede disposizioni sull’obbligo del Green Pass per lo svolgimento di alcune attività. Fdi chiedeva il […]

[…]