Aggressione al Moscati: Elude la sorveglianza e colpisce medico con un estintore

Violenta aggressione nei confronti di un medico in servizio presso il Covid center dell’ospedale “Moscati” di Avellino.

Il figlio di un paziente ha tentato di forzare l’ingresso della struttura dedicata e di fronte all’opposizione del medico di turno, lo pneumologo Giuseppe Russo, ha staccato un estintore dalla parete colpendo in pieno il medico.

La situazione è tornata alla normalità dopo l’intervento degli uomini del servizio di vigilanza i cui controlli si sono rivelati inadeguati, alla luce dell’accaduto.

Moglie e figlio di un paziente, infatti, sono riusciti a superare i vari controlli stabiliti per quanti intendono accedere nell’area ospedaliera e addirittura sono saliti fino al secondo piano dell’Ospedale Moscati senza che nessuno tra i sorveglianti si accorgesse della loro presenza.

Un aspetto su cui occorrerà fare piena luce, questo, mentre è ben definita la dinamica dell’accaduto.

Il medico ha riportato per fortuna soltanto lievi ferite. Non sono ancora chiare le motivazioni del gesto dell’uomo, forse dettate dall’esasperazione per le condizioni del genitore.

Il segretario dell’Anaao-Assomed, Carmine Sanseverino, dirigente di medicina d’urgenza del “Moscati” che dopo essere stato contagiato dal virus ha lottato per mesi tra la vita e la morte, sollecita una maggiore protezione per i sanitari del nosocomio avellinese.

Ultimi Articoli

Top News

Salvini “Non sarà questo Governo a riformare giustizia e fisco”

15 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ma tanto non sarà questa maggioranza a riformare giustizia e fisco. La ministra Cartabia può avere le idee chiare, ma se sei in Parlamento con Pd e 5S, per i quali chiunque passa lì accanto è un presunto colpevole, è dura”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, in un colloquio con […]

[…]

Top News

Mattarella “Serve sostegno alla famiglia per un’efficace ripartenza”

15 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “La famiglia è nucleo vitale della società. L’art. 29 della Costituzione ne riconosce espressamente il carattere di società naturale preesistente allo Stato e ne afferma i diritti. Luogo di condivisione e trasmissione dei valori, segna il rapporto tra le generazioni ed è al centro dello sviluppo dei sentimenti della comunità, oltre a […]

[…]