Verdi: avviata fase rinnovamento. Puorro: “Ripartire da origini”

Verdi: avviata fase rinnovamento. Puorro: “Ripartire da origini”

“In Irpinia i Verdi hanno avviato una fase di rinnovamento, e il risultato delle elezioni e’ il punto di partenza. Da oggi saranno protagonisti nelle idee, nei contenuti che la politica dovrà affrontare e nell’aggregazione di forze che sapranno mostrare impegno e amore per questa terra”. E’ quanto afferma in una nota la federazione provinciale dei Verdi di Avellino. “E’ stata una campagna elettorale particolare dove il vero vincitore delle ultime elezioni, però, è risultato essere il partito del non voto che insieme a quello delle schede bianche e nulle diventa il partito di maggioranza assoluta nel Paese. Si tratta di un segnale che dice chiaramente che una politica rissosa ed urlata non è in grado di intercettare le richieste e risolvere i problemi dei cittadini. Serve al più presto un progetto di governo non contro qualcuno ma per qualcosa. Passata la fase di riflessione sul voto, sarà necessario avviare una fase di costruzione e di rilancio dell’azione dei Verdi attraverso una  costituente ecologista , sul modello francese. Una fase politica è conclusa, ci vuole un nuovo soggetto ecologista, non un partito, ma una rete di associazioni sul modello francese. E’ necessario superare l’antiberlusconismo e affrontare i temi. Occorre ripartire dai grandi temi: lo sviluppo sostenibile, la privatizzazione dell’acqua, la precarietà, l’inquinamento. Dobbiamo affrontarli con determinazione, con radicalità di proposta politica”.
“Desidero ringraziare vivamente gli elettori che hanno riposto la propria fiducia nel programma e nei candidati al consiglio regionale. Con il loro sostegno hanno consentito il raggiungimento di un importante risultato”. Così Pasquale Puorro, esponente dei Verdi e candidato alle ultime elezioni al consiglio regionale della Campania. “In questa fase è fondamentale ripartire dal territorio, dalle iniziative ambientaliste, coinvolgendo le associazioni e i movimenti, lavorando insieme per rafforzare il contatto con i cittadini. Occorre impegnarsi in iniziative concrete sull’ambiente e sui diritti. E’ necessario rilanciare le Federazioni locali garantendo loro una vera autonomia organizzativa ma soprattutto è necessario ripartire dal metodo delle nostre origini e dai principi ispiratori del partito dei Verdi. La collocazione politica di una forza ecologista non può essere esclusivamente a sinistra. Deve essere trasversale, per poter aggregare le sensibilità ambientali. A Taranto, davanti all’Ilva gli studenti chiedevano: ‘ne destra ne sinistra, ma aria fresca'”.

Ultimi Articoli

Top News

Mandzukic al Milan “Bel gruppo e primi, pronto a dare una mano”

21 Gennaio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – “Sono molto contento di essere al Milan, mistavo preparando per questa opportunità e ho trovato unabellissima atmosfera sia nel gruppo che con il mister, la squadraè prima in classifica e per me è molto importante farmi trovarepronto e rendere al massimo e credo che questo succederà”. Questele prime parole di Mario Mandzukic […]

[…]

Top News

Da Banca Mps 450 milioni di euro di finanziamenti alle pmi del Sud

21 Gennaio 2021 0
SIENA (ITALPRESS) – Banca Monte dei Paschi di Siena e il Fondo Europeo per gli Investimenti hanno firmato un accordo che consente a BMPS di concedere 450 milioni di euro di prestiti alle PMI ubicate in 8 regioni dell’Italia meridionale nei prossimi 3 anni, a condizioni favorevoli e con lunghe scadenze.L’iniziativa si realizza nell’ambito dell’accordo […]

[…]

Top News

Nicola si presenta al Toro “Voglio un gruppo che superi difficoltà”

21 Gennaio 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – “La prima cosa che ho detto ai ragazzi è che voglio costruire un gruppo di uomini con relazioni schiette, produttive ed educate, altrimenti non si va oltre le difficoltà”. Così il tecnico del Torino, Davide Nicola, nel giorno della sua presentazione alla stampa come successore dell’esonerato Marco Giampaolo. “Dobbiamo lavorare in armonia, […]

[…]

Top News

Lavoro, nei primi 10 mesi 2020 assunzioni in calo del 31%

21 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Le assunzioni attivate dai datori di lavoro privati nei primi dieci mesi del 2020 sono state 4.347.000, con una forte contrazione rispetto allo stesso periodo del 2019 (-31%) dovuta agli effetti dell’emergenza legata alla pandemia da Covid-19 che ha determinato la caduta della produzione e dei consumi. Il calo, secondo i dati […]

[…]