Tour in bus dei fedelissimi di Caldoro: ci sarà anche tappa irpina

Giungono uno dietro l’altro gli otto consiglieri del gruppo federato ‘Caldoro Presidente’ nella sala delle conferenze, al primo piano del palazzo del Consiglio regionale. Scorrono dietro il tavolo le slide della campagna ‘Tempo di Ascolto tour 2012 – Sviluppo e Cambiamento, oggi ne parliamo insieme’. Nel tempo della crisi dei partiti e il ‘governo dei professori’, i “caldoriani” mostrano sicurezza e vantano l’orgoglio di appartenere al gruppo di diretta espressione del governatore della Campania. Ad aprire i lavori della conferenza stampa il portavoce del gruppo in Consiglio regionale, Angelo Marino, e a seguire gli interventi del consigliere delegato con i rapporti con la giunta, Gennaro Salvatore, che perentorio ha chiuso all’ipotesi, lanciata qualche giorno fa dal commissario regionale del Pdl Nitto Palama, di sciogliere l’esperienza del gruppo Caldoro per confluire nel gruppo del Pdl. I cronisti, alla ricerca di notizie inerenti il dato politico, cioè il rapporto tra Caldoro e il Pdl, hanno incalzato i consiglieri regionali che all’unisono hanno confermato che il Pdl così come è organizzato non piace ai caldoriani, in quanto le logiche delle tessere è stato il male della prima repubblica. Per Salvatore il leit motiv del confronto in corso con la dirigenza regionale del Pdl proseguirà fin quando il maggiore partito del centrodestra comprenderà di non doversi rinchiudere in se stesso ma di doversi aprire alla collaborazione di quanti si riconoscono nella formula ‘moderati e riformisti’, cara proprio al Presidente della regione, Stefano Caldoro. Sensibilità diverse che convivono sotto lo stesso tetto e convergono sul programma di governo regionale che è risultato vincente nelle urne. Sgombrano il campo dalla polemiche i caldoriani e rilanciano, invece, l’azione politica del loro gruppo attraverso il tour in bus che partirà sabato 14 aprile con la prima tappa organizzata a Capua in provincia di Caserta. La seconda tappa del tour si terrà in Irpinia organizzata dai consiglieri Sergio Nappi e Ettore Zecchino. L’obiettivo è intercettare le proposte e i suggerimenti degli amministratori dei vari territori della regione, per organizzare con essi proposte legislative e colmare il vuoto che esiste tra istituzioni periferiche e governo regionale. La conferenza stampa è servita anche per rimarcare il ruolo che la regione Campania sta assumendo nel panorama politico nazionale proprio per la qualità delle proposte politiche che il presidente Caldoro sta riuscendo a far veicolare come il fondo unico di garanzia nazionale e il riparto dei fondi sanitari. La conferenza stampa si è chiusa con l’invito rivolto dai consiglieri ai giornalisti ad accompagnarli nel viaggio tra i territori della Campania.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino concentrato con le ‘piccole’ per la rincorsa

8 Dicembre 2021 0

di Dino Manganiello Adesso è necessario capovolgere quanto fatto finora. Perché dopo aver sottolineato le buonissime prestazioni dell’Avellino contro le migliori dell’attuale classifica, c’è da ricordare, anche se è doloroso, che i biancoverdi hanno perso […]

Cultura ed Eventi

Esiste l’inquilino sicuro: ecco chi è

8 Dicembre 2021 0

Esiste l’inquilino sicuro? Ossia quell’inquilino che non crea problemi di morosità e che garantisce nella massima serenità la rendita di un immobile?Gianluca Russo, Ceo di Solo Affitti Avellino ci ha spiegato come funziona la politica del marchio Solo Affitti , […]

Attualità

A Summonte melodia antistress grazie a tiglio secolare

7 Dicembre 2021 0

Ha più di 240 anni ed è censito nello speciale elenco degli alberi monumentali d’Italia. Oltre a rappresentare da sempre uno straordinario valore estetico e paesaggistico. Ma ora diventa anche strumento “terapeutico”. Si tratta del […]