Strappo alla Regione, Noi Sud: “Udc attaccato solo alle poltrone”

”Nonostante il Consiglio regionale abbia votato il nuovo organo di governo, atteso da tutti gli operatori del settore comunicazione della Campania ed a cui porgiamo il saluto e l’augurio di buon lavoro, l’Udc ha disertato l’aula per dissenso con le scelte della maggioranza. Un atteggiamento che conferma, ancora una volta, la volonta’ del partito di Casini di stare nella maggioranza soltanto per acquisire poltrone e favorire le proprie clientele”. E’ quanto sottolinea Antonio Milo, dirigente nazionale e coordinatore regionale per la Campania di ”Noi Sud” all’indomani dello strppo consumato all’interno della maggioranza sulle nomine del Corecom. ”Un partito – dcie Milo – che non e’ mai stato un vero alleato, ne’ numericamente, ne’ politicamente, e che dimostra la sua naturale vocazione alla ricerca esclusiva di soli posti e prebende. Noi Sud dice basta a questo metodo ed a questi ricatti. L’Udc, a livello nazionale, e’ contro il governo Berlusconi ed in Campania usa il ricatto frenando ogni tentativo di cambiamento. Chiediamo a Cosentino e Caldoro un incontro urgente tra il Pdl e gli altri partiti della maggioranza, per rilanciare l’azione di governo, fino ad oggi quasi totalmente assente, e fermare i ricatti dell’Udc. Diversamente, se cio’ non accadra’ in tempi brevi, ci considereremo fuori da questa maggioranza”.

Ultimi Articoli

Attualità

Covid in Irpinia: 72 casi. 9 ad Avellino

26 Novembre 2021 0

‘Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.069 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 72 persone: – 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato; – 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 2, residenti […]