Salta decreto province, Avellino esulta: salvo il capoluogo

Stop in Senato al decreto di riordino delle province, non sara’ convertito in legge. E’ quanto e’ emerso dalla seduta serale della commissione Affari costituzionali che e’ stata preceduta da una riunione ristretta con il presidente di commissione Carlo Vizzini, il ministro per i Rapporti con il Parlamento Piero Giarda, il ministro della Pubblica amministrazione Filippo Patroni Griffi e il sottosegretario Antonio Malaschini. La Commissione e il governo hanno preso atto dell’alto numero di emendam…

Stop in Senato al decreto di riordino delle province, non sara’ convertito in legge. E’ quanto e’ emerso dalla seduta serale della commissione Affari costituzionali che e’ stata preceduta da una riunione ristretta con il presidente di commissione Carlo Vizzini, il ministro per i Rapporti con il Parlamento Piero Giarda, il ministro della Pubblica amministrazione Filippo Patroni Griffi e il sottosegretario Antonio Malaschini. La Commissione e il governo hanno preso atto dell’alto numero di emendamenti e subemendamenti presentati al dl e hanno deciso di interrompere l’iter a causa dell’impossibilita’ di approdare in aula domani pomeriggio, come previsto dal calendario.”Il destino di questi mesi e’ di perdere occasioni importanti – ha sostenuto Vizzini – e’ stato fatto uno sforzo per trovare le condizioni complessive per approvare questo provvedimento atteso ma non e’ andato a buon fine”. Mentre il ministro Patroni Griffi ha osservato: “Il governo ha fatto quello che poteva. Oggi ha preso atto della situazione”. A questo punto servira’ probabilmente una norma che coordini le disposizioni sulle province gia’ previste dal decreto Salva Italia e dalla spending review. Forse anche nel ddl stabilita’? Patroni Griffi non si sbilancia: “Probabilmente ci sara’ qualche intervento del governo ma ora non so rispondere”. Per il senatore dell’Idv, Pancho Pardi, il dl non si puo’ convertire soprattutto “per l’enorme quantita’ di emendamenti presentati dal centrodestra” ma il capogruppo del Pdl in commissione, Gabriele Boscetto, replica: “C’erano tutta una serie di situazioni che andavano messe a posto e i nostri emendamenti tendevano a metterle a posto, non erano gratuiti”. Nel corso della seduta di stasera sia Boscetto sia il senatore della Lega Roberto Calderoli avevano sostenuto che non ci fosse piu’ tempo a disposizione, da qui alla fine anticipata della legislatura, per convertire in legge il decreto. “Abbiamo fatto un giro di opinioni – ha raccontato il senatore del Pd Enzo Bianco – alla luce del mutato scenario politico. Nonostante lo sforzo di governo e relatori, si e’ deciso di non continuare e di attendere le valutazioni dei capigruppo domani. Noi non siamo in grado di andare avanti, abbiamo perso una grandeopportunita’”.

Ultimi Articoli

Top News

Aifa approva vaccinazione mista per under 60

14 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – La Commissione tecnico scientifica dell’Aifa si è espressa sulle modalità di utilizzo della schedula vaccinale mista in soggetti al di sotto dei 60 anni di età che hanno ricevuto una prima dose di vaccino Vaxzevria, anche in considerazione del mutato scenario epidemiologico di ridotta circolazione virale. Sulla base di studi clinici pubblicati […]

[…]

Top News

Bankitalia, con il Covid cresce propensione italiani al risparmio

14 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – La crisi dovuta al Covid ha portato a un aumento significativo del risparmio delle famiglie, fenomeno associato a una maggiore incertezza sul lavoro, alla percezione di una crisi sanitaria più prolungata e a maggiori preoccupazioni per il rischio di una nuova pandemia che potrebbe verificarsi nei prossimi anni. Così la Banca d’Italia […]

[…]

Top News

Covid, 907 casi e 36 decessi nelle ultime 24 ore

14 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 907 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri 1.390) a fronte di 79.524 tamponi effettuati, determinando un tasso di positività dell’1,14%. E’ quanto riporta il bollettino del ministero della Salute. I decessi sono stati 36 nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto ai 26 registrati ieri. I guariti sono 3.394 […]

[…]

Top News

Primarie, Letta “12mila votanti a Torino messaggio importante”

14 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – I numeri delle primarie “non sono paragonabili a quelli di anni fa”, anche perchè “tutte le attività che riprendono, riprendono con grande fatica e inerzia nel post covid”. Lo ha detto Enrico Letta, segretario Pd, intervistato dalla web radio Immagina. “La stessa cosa avverrà per Roma domenica prossima – ha spiegato – […]

[…]

Top News

Affidi, protesta a Montecitorio su alienazione parentale

14 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Si svolgerà giovedì prossimo alle ore 15, in piazza Montecitorio, la manifestazione “Sui bambini non si PASsa”, promossa da Cgil – Ufficio plitiche di genere, il Comitato “La PAS non esiste, ma il fatto sussiste” e Uil – Centro di ascolto mobbing e stalking contro tutte le violenze e coordinamento Politiche di […]

[…]