Riordino province, De Mita: “No a criteri solo economici”

“Il capoluogo non è mai scelto in base al numero degli abitanti ma alla funzionalità che lo stesso ha in base alla distanza per l’area geografica data. La norma introdotta ha un sapore prettamente politico. A breve formuleremo una proposta, non resteremo certamente a guardare. Nella nostra regione vedo comunque impossibile una riduzione a tre province. Non si può pensare al risparmio a discapito del cittadino”. E’ quanto ha affermato stamane ai nostri microfoni, il vicepresidente della Regione Campania, Giuseppe De Mita.

Ultimi Articoli

Top News

La Svezia elimina la Polonia e chiude in testa il girone E

23 Giugno 2021 0
SAN PIETROBURGO (RUSSIA) (ITALPRESS) – La Svezia batte la Polonia 3-2, chiude il girone E al primo posto davanti alla Spagna ed evita la Croazia agli ottavi di finale. A San Pietroburgo decidono la doppietta di Forsberg e il gol finale di Claesson. Non bastano le due reti di Lewandowski alla Nazionale di Paulo Sousa […]

[…]

Top News

Manita della Spagna: Furie Rosse agli ottavi, Slovacchia out

23 Giugno 2021 0
SIVIGLIA (SPAGNA) (ITALPRESS) – La Spagna ha battuto nettamente, per 5-0 la Slovacchia e ha conquistato il pass per gli ottavi di finale di Euro2020. Il team iberico è passato come seconda classificata del girone E, alle spalle della Svezia. Per Hamsik e compagni, invece, è la fine dell’avventura continentale: non può passare il turno […]

[…]

Top News

Ddl Zan, Draghi “Lo Stato è laico e il Parlamento è libero”

23 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il nostro è uno Stato laico e non confessionale quindi il Parlamento è libero di discutere e legiferare. Il nostro ordinamento contiene tutte le garanzie per assicurare che le leggi rispettino i principi costituzionali e gli impegni internazionali tra cui il Concordato con la Chiesa, vi sono controlli preventivi nelle competenti commissioni […]

[…]

Top News

Covid, 951 nuovi casi e 30 morti nelle ultime 24 ore

23 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Nuova (anche se contenuta) crescita dei nuovi casi di coronavirus che rimangono comunque sempre sotto quota 1000. Per l’esattezza i nuovi positivi sono 951, in rialzo di 116 unità rispetto a ieri a fronte però di un numero superiore di tamponi processati, 198.031 e che determina un tasso di positività allo 0,48%. […]

[…]