Regione, ok a Caldoro su manovra. Giunta allargata a 14 assessori

Dopo una tre giorni di sedute serrate di Consiglio regionale, il presidente della Regione Campania Caldoro incassa la fiducia sulla manovra di assestamento del bilancio – e del maxiemendamento collegato – e riceve l’ok dell’assemblea legislativa sull’ampliamento della giunta regionale a 14 assessori, due in piu’ degli attuali che saranno quasi sicuramente donne.
Ieri sera l’aula a maggioranza ha approvato la manovra di assestamento di bilancio, mentre l’opposizione per dissenso ha lasciato l’aula. La manovra si e’ resa necessaria per la decisione del governo nazionale di impugnare alcune misure inserite nella finanziaria regionale coperte con un avanzo di amministrrazione, riferito al 2010, che – sotto la lente d’ingradimento degli ispettori di Giulio Tremonti erano stati giudicati ‘presunti’ e non effettivi.
Si tratta, in pratica di norme definanziate per una cifra che si aggira sui 189 milioni di euro. Fra le cose piu’ significative del maxiemendamento le misure che rafforzano i poteri del commissario ad acta per la sanita’, ruolo ricoperto dallo stesso Caldoro, e le misure per l’accreditamrento di strutture di sanita’ private.
A seguire l’Assemblea ha approvato l’ampliamento della giunta da 12 a 14 assessori. I due nuovi posti nell’esecutivo saranno probabilmente occupati da donne a causa della recente sentenza del Consiglio di Stato che ha ribadito la scarsa presenza di donne nell’esecutivo. Attualmente l’unica donna e’ Caterina Miraglia, assessore alla Cultura.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]