Provincia, Porcaro: “Il Pd tutto si assuma responsabilità”

“Ciò che è avvenuto alle elezioni di qualche giorno fa per il rinnovo dell’ente Provincia ha mostrato tutta la debolezza politico-culturale del Partito Democratico irpino. Il segretario De Blasio, in una intervista, ha usato parole dure, affermando che “si è persa la dignità”. Concordo con lui. Ma a chi devono attribuirsi le cause della negatività del risultato emerso dalle elezioni, a noi dirigenti periferici di partito, abbandonati, o esistenti solo per utilità altrui, non è dato sapere, né in…

“Ciò che è avvenuto alle elezioni di qualche giorno fa per il rinnovo dell’ente Provincia ha mostrato tutta la debolezza politico-culturale del Partito Democratico irpino. Il segretario De Blasio, in una intervista, ha usato parole dure, affermando che “si è persa la dignità”. Concordo con lui. Ma a chi devono attribuirsi le cause della negatività del risultato emerso dalle elezioni, a noi dirigenti periferici di partito, abbandonati, o esistenti solo per utilità altrui, non è dato sapere, né interloquire. E ad alta voce, allora, qui, chiedo: di chi la responsabilità di questa catastrofe morale? Si è scelto che fosse il sindaco di Avellino candidato a Presidente della provincia, ottenendo sorprendentemente il risultato negativo di consentire uno schiaffo sonante alla città capoluogo e, contemporaneamente, di immeschinire l’immagine del Partito Democratico. Tutta la classe dirigente deve dolersi di quanto è avvenuto, e tutti, a cominciare dal segretario provinciale, devono assumersene le loro responsabilità. Sparare su Foti, o farne il capro espiatorio, sarebbe, ora, tanto falso quanto ipocrita. A noi, militanti di periferia, fateci almeno la grazia di andarvene, affinché il partito possa rinascere ed essere degno del suo Segretario e dei suoi vertici nazionali. Andatevene tutti, per favore”. Così Michelina Porcaro, segretario del Circolo Pd di Pietrastornina.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]