Province, De Luca lancia il gruppo di lavoro per il riordino

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha incontrato oggi i presidenti delle Province di Salerno, Caserta, Avellino e Benevento. Nel corso dell’incontro, i rappresentanti delle Province hanno evidenziato la fase di grande difficoltà in cui versano le rispettive amministrazioni, a causa del riordino delle funzioni previsto dalla legge 56/2014 e della brusca riduzione di risorse decisa dalla legge di stabilità per il 2015. Il presidente De Luca ha assicurato il pieno impegno della n…

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha incontrato oggi i presidenti delle Province di Salerno, Caserta, Avellino e Benevento. Nel corso dell’incontro, i rappresentanti delle Province hanno evidenziato la fase di grande difficoltà in cui versano le rispettive amministrazioni, a causa del riordino delle funzioni previsto dalla legge 56/2014 e della brusca riduzione di risorse decisa dalla legge di stabilità per il 2015. Il presidente De Luca ha assicurato il pieno impegno della nuova Giunta regionale per l’approvazione della legge di riordino delle funzioni delle Province, superando i gravi ritardi che hanno visto la Regione, per oltre un anno, incapace di adempiere a quanto previsto dalla legge nazionale. A tale scopo il nuovo governatore ha proposto la costituzione di un gruppo di lavoro congiunto Regione-Province, per definire ipotesi normative, da sottoporre al Consiglio regionale in tempi brevi, su legge di riordino delle competenze provinciali; legge sul ciclo dei rifiuti; legge forestale. Si tratta di primi ed impegnativi atti necessari anche a dare certezze di razionale utilizzo del personale a diverso titolo interessato nei relativi settori d’intervento. I presidenti delle Province hanno ringraziato il presidente De Luca per il pronto riscontro alle richieste avanzate, garantendo piena collaborazione per il futuro lavoro comune.

Ultimi Articoli

Top News

Il Napoli vince ma non basta: eliminato dall’Europa League

25 Febbraio 2021 0
NAPOLI (ITALPRESS) – La corsa europea del Napoli si ferma ai sedicesimi di finale di Europa League. Allo stadio Maradona gli azzurri superano il Granada 2-1 con reti di Zielinski e Fabian Ruiz, ma vengono eliminati in virtù dello 0-2 subito all’andata in Spagna. Gattuso rispolvera la difesa a tre guidata dal rientrante Koulibaly e […]

[…]

Top News

Il Napoli vince ma non basta: eliminato dall’Europa League

25 Febbraio 2021 0
NAPOLI (ITALPRESS) – La corsa europea del Napoli si ferma ai sedicesimi di finale di Europa League. Allo stadio Maradona gli azzurri superano il Granada 2-1 con reti di Zielinski e Fabian Ruiz, ma vengono eliminati in virtù dello 0-2 subito all’andata in Spagna. Gattuso rispolvera la difesa a tre guidata dal rientrante Koulibaly e […]

[…]

Top News

“La bambina che non voleva cantare”, su Rai1 il film tv su Nada

25 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Sono la bambina che non voleva cantare… Pensate se avessi voluto!”. Scherza Nada durante la presentazione del film “La bambina che non voleva cantare” che la regista Costanza Quatriglio ha dedicato alla sua storia raccontata nel romanzo “Il mio cuore umano”. Raiuno lo propone mercoledì 10 marzo in prima serata, subito dopo […]

[…]

Top News

Coronavirus, 19.886 nuovi casi e 308 decessi in 24 ore

25 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Impennata dei contagi da coronavirus in Italia. Secondo i dati forniti dal ministero della Salute i nuovi positivi salgono a 19.886 (ieri erano stati 16.424) a fronte di un numero record di tamponi effettuati: 443.704 e che determina un indice di positività al 4,4%. In calo i decessi a 308.I guariti sono […]

[…]

Top News

Bankitalia, Signorini nuovo direttore generale

25 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A seguito della nomina di Daniele Franco a ministro dell’Economia e delle Finanze, il Consiglio Superiore della Banca d’Italia, in seduta straordinaria, su proposta del Governatore, ha nominato direttore Generale Luigi Federico Signorini, già vice direttore generale.La nomina, deliberata ai sensi dell’art. 18 dello Statuto, deve essere approvata con decreto del Presidente […]

[…]