Pd, Santaniello: “Che il 2015 sia l’anno della svolta in Campania”

“Nel fare gli auguri a tutti di un buon 2015 devo rivolgere il mio augurio particolare al popolo democratico. Mi auguro che il prossimo anno sia l’anno della #sceltagiusta e che sia l’anno del #sceltademocratica, per risollevare la Campania e specialmente le sorti delle aree interne”. Sono le parole di Roberta Santaniello, presidente provinciale del Pd di Avellino. “Descrivere il 2014 democratico non é affatto semplice. Un anno importantissimo questo che ha scandito certamente un passaggio impo…

“Nel fare gli auguri a tutti di un buon 2015 devo rivolgere il mio augurio particolare al popolo democratico. Mi auguro che il prossimo anno sia l’anno della #sceltagiusta e che sia l’anno del #sceltademocratica, per risollevare la Campania e specialmente le sorti delle aree interne”. Sono le parole di Roberta Santaniello, presidente provinciale del Pd di Avellino. “Descrivere il 2014 democratico non é affatto semplice. Un anno importantissimo questo che ha scandito certamente un passaggio importante negli ultimi venti anni di politica del nostro paese. Il nuovo governo Renzi ha generato un nuovo modo di intendere la politica e le riforme. Un imprinting fortissimo – prosegue – é stato dato alle riforme di cui necessita il nostro paese: l’incentivo sugli stipendi statali, la nuova manovra finanziaria, le riforme costituzionali , il nuovo piano del lavoro. Al contempo si sono generate un po’ di ombre che sono venute fuori con gli scioperi dei sindacati e dei lavoratori, mentre la crisi ancora non allenta la morsa sul nostro paese che continua a soffrire nonostante le piccole riprese.Un anno di governo con alla guida il Pd e un contemporaneo anno di lavoro per la nuova squadra del Pd provinciale. Tantissime le iniziative messe in campo e tantissime le azioni del Pd: il si alla alta capacità e alla stazione Irpinia, la lotta fianco a fianco delle associazioni contro le trivelle, la grande mobilitazione per allertare il ministero delle politiche agricole sulle nostre terre e sulla necessità di riprendere il settore, e non ultima la battaglia per i lavoratori dell Isochimica. Era febbraio quando il viceministro dell economia Morando nel corso di un assemblea democratica aveva preannunciato l’impegno che il governo avrebbe preso per i lavoratori dello stabilimento e a lui stesso chiedemmo di tenere alta l attenzione sulla loro causa. E oggi grazie al lavoro dei parlamentari irpini Famiglietti e a Paris e della classe dirigente irpina che questo risultato é a casa con una piccola certezza di riscatto per quelle persone. Insomma un 2014 intenso da un punto di vista politico. Ma il 2015 sarà l anno vero, quello nel quale possiamo riprendere il timone della svolta in Campania. Dobbiamo lavorare insieme per riprendere la guida della regione e rifare tutto, ridando voce alle nostre terre , ritornando a dare ai nostri cittadini i servizi essenziali. Ecco perché il popolo del Pd dovrà mantenere alta la comune battaglia e dovremmo avere al meglio i confronti interni per arricchire la nostra discussione e le nostre proposte. Soprattutto l anno in cui si potrà scegliere in maniera corretta e in cui le regole e la buona convivenza la facciano da padrone. Un 2015 per lavorare insieme. Insomma un buon 2015 democratico a tutto il popolo del Pd e a tutto il popolo irpino”, conclude la Santaniello.

Ultimi Articoli

Attualità

Covid in Irpinia: 14 casi

6 Dicembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che, su 168 tamponi effettuati, sono risultate positive al Covid 14 persone: – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel comune di Atripalda; – 1, residente nel […]

Baiano

In possesso di cocaina e hashish, denunciato 30enne

6 Dicembre 2021 0

Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti. In tale contesto, un’altra attività è stata condotta dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile […]

Politica

Il sindaco e la sindrome De Luca

6 Dicembre 2021 0

Bisogna ammettere che il sindaco di Avellino ha ragione quando denuncia un eccesso di critica sull’operato della sua amministrazione. Dovrebbe essere evidente che i problemi della città sono tali e tanti che nessuno può ancora […]