Patto per la nuova Campania, i sindaci vogliono contare di più

Si è tenuto ieri un incontro all’Hotel de La Ville tra quattro sindaci campani e un assessore di Salerno per discutere sul futuro dei capoluoghi di provincia. Presenti Giuseppe Galasso, Luigi De Magistris, Fausto Pepe, Pio Del Gaudio e l’assessore all’Urbanistica del Comune di Salerno Domenico De Maio. I sindaci hanno idealmente scritto il nuovo patto per la Regione Campania. Ad aprire il confronto è stato proprio il sindaco di Avellino Giuseppe Galasso, che ha spiegato: “Dobbiamo realizzare una nuova strategia per la Campania, per il nostro territorio. Il nuovo governo tecnico che si è sostituito alla politica ne ha sancito il fallimento. Adesso occorre lavorare per trasferire più poteri alle amministrazioni per trasferire più risorse e soprattutto per snellire la burocrazia che rappresenta uno dei principali impedimenti per un’amministrazione. Noi dobbiamo superare i campanilismi, creare una crescita complementare tra i Comuni”. Tra le priorità il sindaco di Napoli Luigi De Magistris aggiunge: “Il governo tenga conto di noi, di una classe dirigente all’altezza, io sono stufo di sentir parlare di leggi speciali per Napoli, di esercito, la rivoluzione la fanno i cittadini con le leggi normali. Napoli deve trainare la rinascita della Campania, ma deve essere una strada da percorrere insieme”. All’incontro era assente il presidente della Regione, Stefano Caldoro, che era stato invitato dal sindaco di Avellino, organizzatore dell’evento.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]