Manifestazione Pd, a Roma anche i giovani democratici irpini

Sabato 11 dicembre il Partito Democratico si mobilità e scende in piazza contro il governo Berlusconi e noi saremo a Roma, con le nostre bandiere, per ribadire la nostra contrarietà a continuare in questa direzione. – A dichiararlo Giuseppe Mercurio, Segretario Provinciale GD Avellino ed Emanuela Auriemma, Responsabile dell’Organizzazione GD – Coloreremo di arancione piazza San Giovanni non per cercati effetti coreografici, ma per lanciare il nostro grido d’allarme per un’Italia e un mezzogiorno che rischiano di non farcela a superare quella crisi sempre negata da Silvio Berlusconi. Immagini e dati dipingono drammaticamente un centrodestra incapace essere guida del Paese a cui si somma oramai quotidianamente la nauseante arroganza dei suoi esponenti. Siamo governati da chi trova la propria ragione sociale esclusivamente nelle variopinte pseudo riforme che si vorrebbero rifilare al Paese e nella promozione di un ceto, che politico non è, che continua a mettere in discussione l’intero sistema politico italiano, incurante delle necessità del Paese, delle leggi e della carta costituzionale. L’essere a Roma sabato, in questa drammatica fase politica e sociale si permea, quindi, di un significato fondamentale, di cui tutti dovremo essere promotori. E’ arrivato il momento di smetterla con i giochi di potere, con le compravendite e con gli accordi di palazzo. Siamo stanchi di dover assistere al solito teatrino di una certa politica per cui si attacca, si fa marcia indietro, si alza la posta e poi si tratta e si ritratta. E’ giunto il tempo di fare i conti e capire dove sono le risposte alle domande che stiamo ponendo oramai da tempo e che l’Italia chiede. In che modo questo Governo ha aiutato le nuove generazioni? Quali sono le strade scelte per contrastare la precarietà ed il bassissimo tasso di occupazione delle donne e dei giovani? Quali norme sono state introdotte per il sostegno al reddito? Dove è nascosta la riforma delle pensioni per le nostre generazioni? Qual è il modello sociale che si vuole rafforzare con i tagli alla cultura, alla scuola e all’università? Perché Bondi è ancora ministro dopo quanto è successo a Pompei? Quali sono le prospettive che questo Governo lascia ai precari della scuola e ai ricercatori? Qual è la ratio per cui si è deciso di tagliare indiscriminatamente sulla pubblica amministrazione, senza prevedere alcuna riorganizzazione del sistema? Chi sono e quanti sono i cittadini che hanno votato per una nazione in cui i privilegiati fossero gli evasori fiscali e i grandi potentati economici? Perché, ancora una volta, i deboli sono sempre più deboli e i forti sono sempre più forti? La corsa sfrenata alla privatizzazione e la creazione di infinite società che si sostituiscono ad ogni livello alle amministrazioni pubbliche, rappresentano un virus con cui questo centrodestra sta infettando l’intero Paese e sta disseminando sconcerto e disorientamento tra i cittadini e le nostre amministrazioni, che non possono più farcela a sostituirsi a regioni e province che qui in Campania e ad Avellino sposano fedelmente la linea del Governo nazionale. Saremo a Roma per dire ancora una volta che questa Italia, così com’è, non è casa nostra !

Ultimi Articoli

Top News

Scuola, Bianchi “A settembre tutti in aula in sicurezza”

6 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Voglio riportare a settembre tutti gli studenti in aula e in sicurezza”. Così, in un’intervista a la Repubblica, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. “L’obiettivo è avere tutti gli studenti in presenza, anche quelli delle superiori. E per farlo il nostro primo problema è garantire la sicurezza. La scuola oggi ha bisogno di […]

[…]

Top News

Recovery, sindacati “Dal Governo impegno al confronto”

5 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza i sindacati ottengono “l’impegno del governo ad affrontare” insieme “alcune questioni”, a cominciare dalla necessità “di definire il ruolo delle organizzazioni sindacali nella cabina di regia”. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, al termine di un incontro a Palazzo Chigi tra […]

[…]

Top News

Prestiti, moratorie ancora attive per 157 miliardi

5 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Le moratorie tuttora attive riguardano prestiti del valore di circa 157 miliardi, a fronte di 1,4 milioni di sospensioni accordate; superano quota 161 miliardi le richieste di garanzia per i nuovi finanziamenti bancari per le micro, piccole e medie imprese presentati al Fondo di Garanzia per le PMI. Attraverso Garanzia Italia di […]

[…]

Top News

Vaccini, Sileri “Seconda dose di Pfizer a 42 giorni un’opportunità”

5 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – La seconda dose dei vaccini Pfizer e Moderna entro 42 giorni “è un’opportunità. Io lo dissi già a gennaio all’inizio della terza ondata, cosi come altri scienziati, di fare come il modello inglese. Ora che stiamo vivendo la coda della terza ondata è stato chiarito che la seconda dose può essere prolungata […]

[…]