Forum dei Giovani: prosegue il tour dell’amministrazione

Si è svolto presso l’Ex circoscrizione di San Tommaso il secondo incontro organizzato dall’Amministrazione Comunale in sinergia con il Coordinatore Provinciale dei Forum comunali della gioventù della Provincia di Avellino per la costituzione del Forum dei giovani anche nella Città di Avellino. Sono intervenuti all’incontro anche i rappresentati di altri Forum della Provincia di Avellino: Diego De Falco di Torrioni, Vincenzo Spagnuolo di Grottolella e Abbondandolo Pasquale di Frigento. Presenti anche i consiglieri comunali: Mario Cucciniello, Arturo Iannaccone, Franco Russo, Monica Spiezia, Gerardo Melillo e l’ex consigliere comunale Francesco Todisco.
Nel corso dell’incontro è stato ribadito che il Forum è un organismo di partecipazione dei giovani alla vita comunale a carattere elettivo, un luogo dove i giovani si riuniscono, si incontrano e discutono di tutto ciò che attiene alla loro condizione giovanile e ai problemi della comunità a livello locale. Un luogo nel quale essi condividono idee e progetti e dove promuovono iniziative ed eventi su temi che li riguardano da vicino. Uno strumento per favorire un confronto costante con l’Amministrazione Comunale nella convinzione che tale organismo costituisca un occasione per i giovani di avvicinarsi alle Istituzioni. L’assessore alle politiche giovanili, Lucia Vietri, ha spiegato che “il Forum è voluto fortemente dall’Amministrazione Comunale perché i giovani di Avellino rivendicano degli spazi all’interno della città per incontrarsi, per socializzare, per realizzare i propri progetti. Richiedono all’Amministrazione – prosegue l’assessore – un locale da adibire a studio per svolgere le loro attività, un servizio di doposcuola come strumento di supporto al successo formativo e di contrasto alla povertà, uno spazio dotato di wi-fi per fare le proprie ricerche sulla rete internet, lo sportello “informagiovani”. L’assessore Vietri ha ricordato che i giovani devono contribuire con le proprie proposte a determinare le decisioni che l’Amministrazione dovrà adottare su temi di interesse giovanile: “la costruzione di una società democratica passa necessariamente per i diritti di cittadinanza ed il Forum è uno strumento principe per una politica partecipata. Il Comune vuole intervenire a sostegno dei giovani – ha ribadito l’assessore – perseguendo le “politiche settoriali” anche in materia di occupazione giovanile attraverso iniziative pubbliche in materia di finanziamenti agevolati alle microimprese che consentono di individuare opportunità di lavoro alle nuove generazioni per la creazione di imprese”.
All’incontro è intervenuta anche la consigliera comunale, Nadia Arace, che ha spiegato come si arriva alla costituzione del Forum illustrando alcuni articoli del Regolamento approvato dal consiglio comunale nel 2011. Hanno diritto al voto i giovani residenti nel comune di Avellino con età compresa tra i 15 e 30 anni compiuti alla data della consultazione elettorale; per candidarsi c’è bisogno di 50 firme per lista di giovani fra i 15 e 30 anni residenti nel Comune di Avellino; ciascuna lista potrà presentare al massimo 20 candidati (di cui almeno 6 devono essere donne) ed un solo candidato presidente ( maggiorenne); la ripartizione dei 20 seggi avverrà con premio di maggioranza pari al 60% dei seggi alla lista che riporterà il maggiore numero di voti; alla ripartizione potranno partecipare solo le liste che hanno superato la soglia minima del 5%; sarà eletto Presidente del Forum il candidato della lista che ha ottenuto la maggioranza relativa dei voti; chi vota può esprimere un’unica preferenza per una lista che deve avere un nome ed un simbolo.
Organi del Forum sono: l’Assemblea (composta da 20 consiglieri), il Presidente, il Vice Presidente, la Giunta (di 5 membri), il Segretario ed il Tesoriere ( anche esterno).
Nessun membro del Forum avrà riconosciuto un gettone di presenza – ha precisato il Coordinatore Provinciale dei Forum della Provincia di Avellino, Alessandro Nicotera – ma il Comune di Avellino deve destinare un capitolo del bilancio per le attività dell’organismo che devono svolgersi attraverso incontri periodici stabiliti sulla base di un calendario programmato. Gli incontri si svolgeranno presso la sede di Villa Amendola, ed i giovani che vi parteciperanno dovranno impegnarsi a programmare le loro attività con largo anticipo. “Se si vogliono programmare eventi per Natale – ha concluso Nicotera – bisogna organizzarsi per settembre e se si vogliono realizzare iniziative per l’estate, è necessario pensarci a marzo”.
Il prossimo incontro è mercoledì 18 dicembre, ore 18, Centro Caritas di Valle.

Ultimi Articoli

Attualità

A Summonte melodia antistress grazie a tiglio secolare

7 Dicembre 2021 0

Ha più di 240 anni ed è censito nello speciale elenco degli alberi monumentali d’Italia. Oltre a rappresentare da sempre uno straordinario valore estetico e paesaggistico. Ma ora diventa anche strumento “terapeutico”. Si tratta del […]

Attualità

Covid in Irpinia: 50 positivi. 17 ad Avellino

7 Dicembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 917 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 50 persone: – 1, residente nel comune di Aiello del Sabato; – 2, residenti nel comune di Avella; – 17, residenti nel […]

Cervinara

Evade più volte dai domiciliari, 50enne condotto in carcere

7 Dicembre 2021 0

Ristretto ai domiciliari per evasione, aveva più volte posto in essere comportamenti incompatibili con la prosecuzione della misura alternativa a cui era sottoposto. La puntuale refertazione di quanto rilevato dai Carabinieri della Stazione di Cervinara […]

Calcio Avellino

Avellino Bari : i lupi evitano nel finale la sconfitta

6 Dicembre 2021 0

Finisce in parità il monday night della diciassettesima giornata di serie C tra Avellino e Bari 1-1. In vantaggio la capolista con Antenucci al 33′ su rigore , pareggio al 83′ di Kanoutè per i lupi. IL TABELLINOMarcatori: rig. Antenucci 33′, Kanouté […]