Federazione Cristiano Popolari ad Avellino a sostegno di Alfano

“Prosegue senza sosta il percorso politico del Movimento ”Federazione dei Cristiano Popolari” lanciato dall’ On. Mario Baccini, ex Ministro della Funzione Pubblica e attuale Presidente dell’Ente Nazionale per il MicroCredito, che approda anche ad Avellino, a testimonianza della costante e concreta attenzione rivolta ai cittadini e della capillare presenza sull’intero territorio nazionale. A tirare le file del numeroso Gruppo di Amministratori della Provincia di Avellino e di simpatizzanti che ha deciso di aderire al Movimento Politico “Federazione dei Cristiano Popolari” dell’On. Baccini, saranno il Dott. Gennaro De Giovanni, Consigliere Comunale di Montoro Superiore (AV), Dirigente Provinciale del PDL di Avellino e Responsabile Nazionale del Dipartimento Elettorale del Movimento “Noi Riformatori” e l’Avvocato Jolanda Capriglione, Consigliere Comunale del Comune di Sirignano (AV) e Dirigente Provinciale del PDL di Avellino, entrambi, dimissionari dalla Compagine Riformatrice di “Noi Riformatori” che fa capo al Senatore Francesco Colucci. Quindi dopo la recente costituzione del “Gruppo Federazione dei Cristiano Popolari ” in Consiglio Regionale della Regione Toscana anche ad Avellino prende forma la creatura politica di Mario Baccini, che sta destando grande attenzione ed entusiasmo, e che può determinare una vera svolta vincente per tutta l’area di centro destra alternativa alla sinistra. “La compagine della “Federazione dei Cristiano Popolari” di Baccini contribuirà ad Avellino come nelle altre Provincie della Regione Campania alla costituzione del Nuovo Centro Destra del Ministro Angelino Alfano, una vera e nuova forza politica che è davvero l’espressione dei moderati, ed è una vera forza politica del merito che valorizza i soggetti che lavorano e che si muovono sul territorio”, conclude la nota. 

Ultimi Articoli

Top News

Giorgetti “lo sviluppo economico lo fanno le imprese non lo Stato”

26 Settembre 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – “Lo sviluppo economico lo fanno le imprese non lo Stato. Gli imprenditori creano sviluppo. O creiamo un clima a favore delle imprese, tra i giovani e a livello culturale, o non ne veniamo fuori. Servono nuove imprese, questo è il motore che muove l’economia”. Così Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo Economico, intervenendo […]

[…]

Top News

L’Italia vince Motocross delle Nazioni, Copioli “Risultato storico”

26 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – L’Italia conquista a Mantova uno storico successo al Trofeo delle Nazioni di motocross. Seguiti dal Presidente FMI Giovanni Copioli e guidati dal Commissario Tecnico Thomas Traversini, Antonio Cairoli, Alessandro Lupino e Mattia Guadagnini sono stati capaci di compiere un’incredibile impresa. Per la terza volta nella storia dopo le vittorie del 1999 e […]

[…]

Top News

Mondiali ciclismo, bis Alaphilippe nell’ultima del ct Cassani

26 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Julian Alaphilippe si è laureato per il secondo anno consecutivo campione del mondo di ciclismo, al termine della prova su strada riservata ai professionisti culminata dopo i 268.3 km da Anversa a Leuven. Il francese del team Deceuninck-Quick Step, come lo scorso anno a Imola, è giunto in solitaria al traguardo dopo […]

[…]

Top News

Covid, 3099 nuovi casi e 44 decessi nelle ultime 24 ore

26 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 3.099 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri 3.525) a fronte di 276.221 tamponi effettuati su un totale di 91.398.852 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della Salute-Istituto Superiore di Sanità di oggi. Nelle ultime 24 ore sono stati 44 i decessi (ieri 50), che […]

[…]

Top News

Landini “Serve un nuovo Statuto dei lavoratori”

26 Settembre 2021 0
BOLOGNA (ITALPRESS) – “L’Italia ha un sistema contrattuale che nessuno ha. Il provvedimento legislativo da mettere in campo è il rafforzamento della contrattazione collettiva, bisogna dare validità nazionale ai contratti di lavoro. Se facessimo una Legge che i contratti hanno valore erga omnes, quello che sta succedendo a ITA non potrebbe succedere. Avere delle regole […]

[…]