De Mita commissario regionale Udc: “Prima tappa del rinnovamento”

«Giovedì scorso, a Napoli, il segretario nazionale dell’Udc, Lorenzo Cesa, ha investito l’onorevole Giuseppe De Mita della funzione di commissario regionale dell’Unione di Centro in Campania. Questa nomina rappresenta per l’Udc campana la prima tappa che consentirà di dar vita ad un’azione di rinnovamento del partito, ad una riorganizzazione interna e ad una ricomposizione della sua classe dirigente, di pari passo con il cambiamento dell’istituzione regionale». Lo dichiara il dirigente dell’Uni…

«Giovedì scorso, a Napoli, il segretario nazionale dell’Udc, Lorenzo Cesa, ha investito l’onorevole Giuseppe De Mita della funzione di commissario regionale dell’Unione di Centro in Campania. Questa nomina rappresenta per l’Udc campana la prima tappa che consentirà di dar vita ad un’azione di rinnovamento del partito, ad una riorganizzazione interna e ad una ricomposizione della sua classe dirigente, di pari passo con il cambiamento dell’istituzione regionale». Lo dichiara il dirigente dell’Unione di Centro irpina, Carmela Roberto. «Il provvedimento – continua Carmela Roberto – varato dal Tribunale di Napoli, in riferimento alla sospensione del governatore De Luca, ci consente finalmente di far ripartire il governo regionale della Campania. In occasione delle elezioni del 31 maggio scorso l’Udc ha rappresentato una forza autonoma determinante per la vittoria di De Luca, una forza che continuerà a giocare tale ruolo in questa nuova fase politica. Abbiamo più volte ribadito in campagna elettorale che la scelta di appoggiare De Luca era dettata dalla necessità di preservare la nostra dignità politica. Il risultato elettorale ci ha dato ragione ed ora è nostro dovere continuare a vivere da protagonisti questo nuovo percorso politico». «In questo delicato momento storico – scrive ancora in una nota l’esponente dello scudocrociato irpino – in cui prevale il senso di sfiducia nei confronti della politica e dei suoi rappresentanti, in cui il pessimismo e il disfattismo la fanno da padrone, in cui i cittadini usano come unica arma di difesa l’allontanamento dalle realtà politiche locali (e i risultati elettorali ne hanno dato dimostrazione), occorre mettersi in discussione sia come singoli che come partito e occorre acquisire la consapevolezza che bisogna guardare a se stessi in una nuova ottica, bisogna accettare l’idea che solo con un cambiamento radicale si può guardare al futuro, e solo coinvolgendo i cittadini, affrontando questioni e necessità quotidiane dei territori in cui vivono, solo parlando un linguaggio meno criptico, inutilmente complicato, si può pensare di rifondare un rapporto di fiducia che è fondamentale tra chi fa politica e i cittadini». «Il successo elettorale che abbiamo ottenuto – si legge ancora – ci obbliga a mettere in atto tutto ciò e ci obbliga a farlo con senso del dovere e con la partecipazione di tutti, ed è quello che noi abbiamo intenzione di fare. Il rinnovamento interesserà ogni singola realtà locale e in questa ottica Ariano Irpino giocherà sicuramente un ruolo di protagonista. A breve, infatti, ci sarà un’iniziativa sul Tricolle che vedrà la presenza del neo eletto consigliere regionale Maurizio Petracca. Continuerà la nostra campagna elettorale, che come avevamo promesso non si è conclusa il 31 maggio, continueranno i nostri incontri con gli elettori, continuerà il mio impegno e l’impegno di tutti coloro che sin dall’inizio hanno creduto in questo progetto e hanno vissuto insieme a me l’esperienza della campagna elettorale, con lo scopo di dare ad Ariano e a suoi cittadini, che vorranno sentirsi parte di questo cambiamento, la possibilità di entrare in gioco in prima persona». «Sento di potermi assumere la responsabilità – così conclude Carmela Roberto – innanzitutto in veste di cittadina di Ariano, di avviare una fase che possa dare voce a tutti coloro che dall’attuale sistema politico locale non si sentono rappresentati, a coloro che sono stanchi di un’amministrazione che ormai da un anno al governo, non ha prodotto nessun risultato utile per la collettività. Il compito di chi fa politica è produrre risultati e non basta una brochure per dimostrare ai propri elettori che qualcosa è stato fatto. E’ chiaro, infatti, che se i cittadini non perccepiscono risultati, vuol dire che le cose fatte sono irrilevanti per la comunità». L’udc sarà il motore del rinnovamento, e chiunque abbia voglia di voltare pagina, troverà in noi un interlocutore affidabile, pieno di voglia di fare per la nostra città.

Ultimi Articoli

Cronaca

Monteforte Irpino: controlli in un cantiere edile, 9 denunce

30 Novembre 2021 0

I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica 9 persone, ritenute responsabili dei reati di “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici”,“falsità ideologica […]

Attualità

Covid in Irpinia: 61 casi

30 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 840 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 61 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 3, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel […]

Cronaca

Dramma a Sturno, poliziotto trovato morto in auto

29 Novembre 2021 0

Un uomo di 57 anni, poliziotto in servizio presso il Commissariato di Ariano Irpino, è stato trovato cadavere all’interno della sua auto nel territorio di Sturno. Ad ucciderlo un colpo pistola. Sono in corso indagini. […]

Attualità

Covid in Irpinia: 38 casi. 7 a Cervinara

29 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 797 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 38 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 3, residenti nel […]