De Luca: “Lacerazioni nel Pd hanno prevalso”

De Luca: “Lacerazioni nel Pd hanno prevalso”

Il giorno dopo i risultati elettorali che hanno consegnato al centrodestra il governo della regione Campania, il candidato sconfitto Vincenzo De Luca si dice convinto che il Partito democratico “ha preso quello che ha meritato, niente di piu’ e niente di meno”. Secondo De Luca il Pd dovrebbe avere la capacita’ di “proporre insieme sistemi di valore e militanza uniti a concretezza operativa. Ma a questo partito mancano l’uno e l’altro carattere”. Il sindaco di Salerno assicura che continuera’ a fare anche il capo dell’opposizione in consiglio regionale fino a quando gli sara’ consentito di farlo. “Rispetteremo le leggi. Fino a che non sara’ avviata la procedura di incompatibilita’ io continuero’ a guidare l’opposizione”, spiega. La speranza e’ che i tempi slittino fino alla fine del mandato di sindaco, il prossimo anno. De Luca sottolinea di aver “rinnovato gli auguri a Stefano Caldoro. La settimana prossima ci risentiremo per parlare delle cose necessarie per la Regione, tra cui la riprogrammazione dei fondi europei”. Sul dato nazionale dopo i risultati elettorali, il sindaco di Salerno si dice preoccupato per l’avanzata della Lega “che determina uno sconvolgimento degli equilibri politici del Paese. Il rischio sostanziale e’ quello della rottura dell’unita’ nazionale”. L’esponente del Pd attacca anche l’Udc “perche’ il rischio vero e’ che qui al Sud possa diventare un luogo di transumanza politica. Ho stima per Casini, ma quella linea politica e’ al capolinea”. L’elezione poi nelle file del centrodestra di Roberto Conte e’ per De Luca un “fatto di assoluta gravita’. E’ assurdo che venga eletto nella stessa assemblea dove era stato dichiarato decaduto”. Tra le telefonate ricevute da De Luca dopo la sconfitta, anche quelle del presidente uscente Antonio Bassolino e del segretario del Pd Pierluigi Bersani.

Ultimi Articoli

Top News

Covid, superata la soglia del milione di vaccinati in Italia

15 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Superata la soglia del milione il numero dei vaccini anti-Covid somministrati in Italia. Il dato, contenuto nel report reso noto dal ministero della Salute e aggiornato alle 17,15 parla per la precisione di 1.002.044 vaccini somministrati. Delle persone vaccinate, 627.474 sono donne e 374.570 sono maschi. E ancora 754.901 appartengono al mondo […]

[…]

Top News

Coronavirus, 16.146 nuovi casi e 477 decessi in 24 ore

15 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Lieve calo nelle ultime 24 ore dei casi di coronavirus. I nuovi contagiati sono 16.146 contro i 17.246 di ieri. E’ quanto riporta il consueto bollettino del Ministero della Salute. Scendono i decessi a 477, il numero di guariti si incrementa di 18.979 mentre quello degli attualmente positivi si riduce 3.312 portando […]

[…]

Top News

Covid, il contagio cresce ma evitata l’impennata della curva

15 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il virus cresce ma senza le restrizioni nel periodo natalizio la curva del contagio si sarebbe impennata. Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, segnala una situazione in lieve peggioramento che però sarebbe stata disastrosa senza le chiusure nel periodo delle feste. “In Italia la situazione è di lieve crescita, questo è […]

[…]

Top News

Terna, messo in sicurezza sistema elettrico europeo

15 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – La rete elettrica italiana gestita da Terna, ha prontamente reagito a un repentino calo di frequenza che ha coinvolto i sistemi di trasmissione di tutti i Paesi dell’Europa continentale, contribuendo in tempi rapidi al progressivo rispristino in sicurezza del servizio e alla continuità della fornitura senza alcuna conseguenza per gli utenti. Terna […]

[…]

Top News

Bankitalia, Pil ai livelli pre-Covid nel 2023

15 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – La Banca d’Italia stima una crescita dell’economia italiana del 3,5% quest’anno, del 3,8% nel 2022 e del 2,3% nel 2023 quando recupererebbe i livelli precedenti la pandemia. E’ quanto emerge dai dati del Bollettino economico, secondo cui “gli investimenti riprenderebbero a crescere a ritmi sostenuti, beneficiando delle misure di stimolo, e sarebbe […]

[…]