Comitato De Luca: “La vittoria è vicina”

Comitato De Luca: “La vittoria è vicina”

Sul sondaggio di Mannheimer ecco una nota di Andrea Forgione e Antonio Petruzzo:
“Un articolo di oggi sul Corriere della Sera a firma Renato Mannheimer cita l’ ultimo studio dell’Ipsos, società demoscopica leader in Italia, in cui si segnala una inversione del pronostico elettorale in Campania che darebbe come probabile la vittoria del candidato del centrosinistra, Vincenzo De Luca. Ora, dopo un percorso inevitabilmente travagliato, questo sogno si sta realizzando, e si sta facendo strada anche nelle province della Campania, l’idea che occorra far vivere a questo territorio una nuova stagione politica e un nuovo rinascimento. Vincenzo De Luca da Governatore della Campania, siamo certi, saprà corrispondere alle nuove domande. In primo luogo, al bisogno di lavoro, di sicurezza e di giustizia sociale. La Campania ha urgente bisogno di un governo regionale che, nell’ambito delle sue competenze e possibilità, “si prenda carico”, che non sia egoista o cinico, che si ponga il problema che in questa Regione non accenna a diminuire: la distanza tra chi è garantito e chi non ha l’opportunità di una vita dignitosa. Una società dove la precarietà non sia la regola, dove non sia l’incertezza a segnare, a ferire, la vita delle persone. E’ la precarietà soprattutto dei giovani, dei nostri ragazzi, delle nostre ragazze. Tanti sacrifici buttati al vento. In un tempo fantastico della vita viene chiesto loro solo di “aspettare”. Aspettare di avere un lavoro dignitoso, un mutuo per la casa e, con questi, la possibilità di mettere su famiglia e avere dei figli. La vita non può essere saltuaria. La vita non può essere part-time. E’ la lotta alla precarietà, la grande frontiera che la Campania ha davanti a sé. Un ragazzo che a trent’anni inizia con un lavoro precario non riesce nemmeno a pagarsi i contributi per una pensione dignitosa. Se non invertiamo il senso di marcia rischiamo di costruire una generazione di giovani senza futuro. Il progetto politico di Vincenzo De Luca punta a superare questo difficile momento che sta vivendo la Campania dove le fabbriche chiudono, i lavoratori non hanno certezze per il futuro, i precari sono lasciati a casa e a ridare significato al concetto di libertà che oggi si mescola a quello di giustizia sociale che vuol dire dare a tutti l’opportunità di una vita dignitosa. Noi – hanno dichiarato Andrea Forgione e Antonio Petruzzo del Comitato provinciale per De Luca Presidente – sentiamo l’urgenza e la necessità di sostenere Vincenzo De Luca e il suo progetto per la Campania perché siamo convinti che bisogna prima di tutto premiare chi persegue gli obiettivi che si riferiscono agli interessi più complessivi dell’intera Regione. I rischi di una destra prepotente e di un berlusconismo ancora peggiore di quello che il Paese sta sopportando in questo periodo di crisi economica e sociale possono essere evitati in Campania se il 28 e 29 marzo vincerà il progetto di Vincenzo De Luca. Questo è il momento che i veri democratici, gli ambientalisti, la gente perbene, il ceto moderato e cattolico si affianchino a Vincenzo De Luca per dare l’ultima spallata al notabilato politico dei vari De Mita, Mastella, Lonardo, Pomicino e per fare della Campania una regione moderna e rinnovata che torni a produrre ricchezza e benessere per i suoi cittadini”.

Ultimi Articoli

Politica

Il sindaco e la sindrome De Luca

6 Dicembre 2021 0

Bisogna ammettere che il sindaco di Avellino ha ragione quando denuncia un eccesso di critica sull’operato della sua amministrazione. Dovrebbe essere evidente che i problemi della città sono tali e tanti che nessuno può ancora […]