Galasso: “Spazzamento, per noi una scelta obbligata”

Dal primo gennaio 2011, il servizio di spazzamento delle strade sarà compito dei comuni, così come stabilito dal piano di provincializzazione dei rifiuti. Non sono mancate però le polemiche, ed a riguardo il sindaco di Avellino Giuseppe Galasso, sottolinea: “C’è chi ha insinuato che io avessi intenzione di creare un carrozzone politico o addirittura una combriccola al fine di favorire qualcuno, ma ci tengo a precisare come lo stesso piano provinciale per il ciclo integrato dei rifiuti attribuisca alle amministrazioni comunali le competenze in materia di spazzamento. Proprio per questo è nata l’idea di dare vita ad una società che se ne occupasse. Non ci siamo inventati alcun percorso artefatto. Ci metteremo all’opera quanto prima, vagliando anche l’ipotesi di una partnership con altre amministrazioni comunali. Inoltre – conclude Galasso – verificheremo i presupposti per realizzare una società che agisca nell’ottica di allargare la gamma dei servizi. Una delle soluzioni è lanciare un bando che porterebbe i privati a partecipare”.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]