Capone (PD): Il silenzio assordante e complice dei politici da palcoscenico

Da Ivo Capone, attivissimo Dirigente del Circolo del PD “De Sanctis”, riceviamo e volentieri pubblichiamo queste riflessioni.

Concetti che meritano la giusta attenzione, relativi alle vicende che hanno portato Avellino all’attenzione nazionale per i comportamenti del sindaco Gianluca Festa.

LEGGI PURE – Avellino, è qui la Festa: il Sindaco protagonista della movida fuori controllo

L’episodio che abbiamo dovuto registrare sabato sera – scrive Ivo Capone -, oltre ad indignarmi come cittadino e padre, mi ha fatto riflettere su quanto siano cadute in basso le istituzioni cittadine, su come una Politica che ha abdicato al suo ruolo abbia lasciato campo libero a burattini e burattinai, a impresari e menestrelli pronti a cedere tutti i diritti per diventare “divi da hit parade”.

Questo è il momento in cui mi piacerebbe sentire il pensiero della Politica e delle Istituzioni, senza infingimenti.

Un pensiero netto, o di condanna o di approvazione. Tertium non datur.

Vorrei sapere cosa ne pensano, di quanto accaduto, i nostri parlamentari eletti, il deputato del Pd Del Basso De Caro, gli esponenti del Movimento 5 Stelle che siedono in Parlamento, quelli della destra e della Lega.

Ed il presidente della Provincia, Domenico Biancardi?

Cosa ne pensa dell’immagine emersa della nostra Avellino, lui che sull’immagine anche turistica delle nostre terre sta investendo tempo e risorse?

E il gruppo Pd di Palazzo Caracciolo? A Salerno hanno chiesto le dimissioni di Festa: e qui da noi?

Ancora troppi silenzi. Non ammissibili.

3

Questo è anche il momento in cui tutte le persone di buon senso, che sono la maggioranza in questa città ed in questa provincia, smettano di essere spettatori passivi della deriva che sta condannando la nostra terra.

Perché quanto accaduto in via De Concilij sabato sera è la logica conseguenza di quel sistema di deleghe in bianco che ci rende tutti responsabili.

Dirò di più. Quasi nelle stesse ore in cui la movida cantava e saltava con il sindaco ultrà, a pochi passi da quei luoghi, due ragazzini erano vittime di aggressione da parte di uno dei tanti branchi che, ormai da tempo, imperversano in città.

Troppo intento a scattare selfie, il “nostro” probabilmente non si è accorto che ormai da tempo i giovanissimi di Avellino sono vittime di atti di bullismo (o microcriminalità?) molto pericolosi, di spedizioni punitive messe in atto da coetanei spregiudicati che con la violenza, la prepotenza, il dispregio delle regole puntano ad affermare il proprio potere.

Un sindaco che dice di tenere tutto sotto controllo, dovrebbe essere a conoscenza di questi fenomeni. E dovrebbe anche essere a conoscenza del fatto che il suo è anche un ruolo pedagogico.

I ragazzi avellinesi ormai hanno paura.

Anche perché, a chi devono appellarsi? Non credo possano avere fiducia in chi va a dirigere cori da stadio legittimando comportamenti che non sono compatibili con un uomo che ha un ruolo istituzionale.

Ultimi Articoli

Top News

Supercoppa europea al Bayern, Siviglia ko ai supplementari

24 Settembre 2020 0
BUDAPEST (UNGHERIA) (ITALPRESS) – Nella notte di Budapest la sfida tra le due regine d’Europa incorona la squadra più forte sulla carta e alla fine anche la più lucida e in condizione dopo 120′ di gioco. Il Bayern Monaco batte il Siviglia per 2-1 ai supplementari con le reti di Goretzka (34′) e Javi Martinez […]

[…]

Top News

Milan-Bodo/Glimt 3-2, rossoneri allo spareggio con il Rio Ave

24 Settembre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Missione compiuta per il Milan a San Siro, seppur con alcune difficoltà. I ragazzi di Pioli battono per 3-2 i norvegesi del Bodo/Glimt grazie ai gol di Calhanoglu (doppietta) e del baby Colombo e centrano il pass per i playoff di Europa League, ultimo ostacolo sulla strada verso la fase a gironi, […]

[…]

Top News

Da Regioni linee guida per riaprire gli stadi al 25% della capienza

24 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Stadi e palazzi dello sport pronti a riaprire i cancelli al pubblico fino ad un massimo del 25% della capienza. La Conferenza delle Regioni ha elaborato le “Linee guida per la partecipazione del pubblico agli eventi ed alle competizioni sportive”, si aspetta l’ok dal governo, ma intanto la Regione Lazio si smarca.“Oggi […]

[…]

Top News

Coronavirus, 1.786 nuovi casi in 24 ore

24 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Ancora in aumento i casi di Coronavirus in Italia. Sono 1.786 i nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore, e 23 i decessi che portano il totale delle vittime a 35.781. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 108.019 tamponi, per un totale di 10.787.694 da inizio emergenza. E’ quanto si legge […]

[…]