Avellino, accordo sulla sfiducia: la minoranza stacca la spina a Ciampi

Tra un mese si concluderà la breve e impalpabile avventura del cittadino Vincenzo Ciampi alla guida dell’amministazione civica di Avellino.

La stampa distratta ne sta dando notizia con particolare attenzione (“accanimento” direbbe conil consueto vittimismo il primo cittadino pentastellato), spiegando i motivi e le ragione della conclusione di una morte annunciata.

La realtà è impietosa: impossibile governare con l’appoggio della miseria di appena 5 consiglieri pentastellati per un sindaco che, peraltro, ha dato il meglio di se stesso per procurarsi antipatie e inimicizie, non solo politiche, dentro e fuori il palazzo comunale.

L’opposizione appare  compatta nel preparare la sfiducia al sindaco Vincenzo Ciampi.

A Palazzo di Città Pd, Popolari, Cipriano, Preziosi, Gaeta e Arace (assente ma a favore della sfiducia) scrivono la parola fine dell’esperienza a Cinque Stelle.

La mozione di sfiducia, inizialmente sottoscritta da 10 consiglieri, aggiunge le firme dei suddetti 6 esponenti democrati ma pure quelle dei 3 dei rappresentanti di «Davvero» di Gianluca Festa, e del consigliere Gianluca Gaeta, vicino alle posizioni dell’ex parlamentare D’Agostino.

Nessuna indicazione da parte di Forza Italia che resta un pò di qua e un pò di là, in una posizione ambigua e poco chiara. Ci sono però i numeri per fare uscire il sindaco “nominato” fuori dalla Casa, dopo qusti quattro mesi vissuti come se fosse al “Grande Fratello pip”.

Tornando ai numeri, il totale è di 20 consiglieri su 33 (sindaco compreso). Più che sufficienti per calendarizzare il Consiglio comunale a fine novembre (13 firme), e votare il provvedimento (bastano 17 sì).

Nelle prossime ore sarà definita la mozione di sfiducia, domani venerdì verrà presentata in capigruppo per calendarizzarla in aula, da quel momento arriverà in consiglio entro trenta giorni. Il 26 novembre diventa 20 consiglieri staccheranno la spina al governo pentastellato.

Il primo cittadino di Avellino, dal canto suo, non resterà a guardare e prepara il colpo a sorpresa: il dissesto.

Dichiarare il default potrebbe rompere il fronte della sfiducia o preparare al meglio la nuova campagna elettorale che si preannuncia pirotecnica, fin d’ora.

L’incapacità di riuscire a riconoscere i debiti fuori bilancio sarebbe il parametro da sfruttare per per arrivare al dissesto, anche se il quadro emerso dal bilancio, pur grave, per il settore finanze di Palazzo di Città è ripianabile con un piano di predissesto.

Domani mattina il sindaco presenterà la sua scelta ai capigruppo.

Ultimi Articoli

Top News

Quarto acuto di fila della Juve, battuta 1-0 la Roma

17 Ottobre 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – La Juventus ha battuto la Roma per 1-0 all’Allianz Stadium. Per i bianconeri si è trattato della decima vittoria in undici apparizioni contro i capitolini da quando si gioca allo Stadium e quello di oggi è stato anche il quinto successo di fila per la Juventus tra campionato (4) e Champions League […]

[…]

Top News

Napoli a punteggio pieno, Osimhen piega il Torino

17 Ottobre 2021 0
NAPOLI (ITALPRESS) – Vittoria sudata per il Napoli, che supera nel finale un ottimo Torino grazie al gol del “solito” Osimhen, cancellando il terzo rigore sbagliato in stagione da Insigne e rimanendo a punteggio pieno dopo otto gare. La prima occasione del match arriva al 10′ ed è per Osimhen, che riceve palla da Di […]

[…]

Top News

Inaugurato Vinitaly Special Edition, settore guarda al post-pandemia

17 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Un’annata speciale quella del 2021 per il vino e un Vinitaly altrettanto speciale, in attesa della 54ma edizione di aprile 2022, già sold-out. Ma guai a pensare che si tratti di una manifestazione sottotono o minore, come dimostra la presenza all’inaugurazione del ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli, e del presidente della […]

[…]

Top News

Dell’Aquila “Piedi per terra, ora penso al Mondiale”

17 Ottobre 2021 0
PALERMO (ITALPRESS) – “Quando ho capito che potevo vincere l’oro? L’ho realizzato subito, anche se la mia faccia incredula alla fine dell’incontro non lo dimostrava”. Vito Dell’Aquila è entrato nella storia del taekwondo italiano conquistando il primo oro azzurro in questa disciplina alle Olimpiadi di Tokyo2020. Un successo straordinario:”Lo sognavo da tanto tempo e ci […]

[…]

Top News

Primo successo Cagliari, 3-1 alla Samp doppietta Joao Pedro

17 Ottobre 2021 0
CAGLIARI (ITALPRESS) – Il primo successo del Cagliari in campionato arriva in casa contro la Sampdoria. Nel lunch match dell’ottava giornata di campionato i rossoblù vincono 3-1 grazie alla doppietta di Joao Pedro e alla rete di Caceres. Inutile per i blucerchiati il gol di Thorsby. I sardi agganciano a quota 6 proprio i liguri […]

[…]

Top News

Urne aperte per i ballottaggi, alle 12 affluenza sotto il 10%

17 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Urne aperte per i ballottaggi. Si vota oggi fino alle 23 e domani, dalle ore 7 alle 15. L’affluenza alle 12 è al 9.73%, mentre al primo turno era stata del 12.18%. Dopo i risultati di 3 e 4 ottobre, quando si è tenuto il primo turno, resta ancora da decidere il […]

[…]