Ariano, bagno di folla per l’arrivo di De Luca

Ariano, bagno di folla per l’arrivo di De Luca

“Meglio di così non poteva andare” afferma il direttivo del Pd arianese. La sala stracolma fino sulle scale dell’Auditorium ieri sera ad Ariano per l’incontro con Vincenzo De Luca. Una partecipazione di folla come mai si era vista in una Città “poco incline a dimostrare facili entusiasmi – sottolinea il Pd locale -. Infatti non si trattava di facili entusiasmi ma di consapevolezza verso un modo di fare politica nuovo e vero. Non a caso la sala era strapiena non solamente di simpatizzanti ed elettori del centro sinistra ma da tanti cittadini che vedono in De Luca non l’espressione di una parte ma il ritratto autentico della voglia di cambiare pagina, di “cambiare tutto”, come recita lo slogan elettorale del candidato Presidente. Partecipazione trasversale quindi, e non solo centro sinistra – centro destra ma società civile, organizzazioni, lavoratori, professionisti che operano sul territorio e che hanno deciso di voltare pagina. Conferma ne da Renato Mannheimer dalle pagine del Corriere della Sera di questa mattina che attribuisce a De Luca il sorpasso nei sondaggi rispetto al candidato di centro destra. È un segnale importante e decisivo – si legge nella nota del Pd arianese – perché assegna a De Luca non solo il primato nei numeri ma quello delle idee, del coraggio perciò del suo programma e della sua capacità di comunicare alla gente. Messaggi chiari, precisi, puntualità nell’affrontare le questioni politiche più spinose della nostra Regione senza tentennamenti, senza paura di perdere qualcuno per strada. Ragionamenti e assunzione totale di responsabilità verso aspetti della politica quali la sanità, il lavoro, la sicurezza, la burocrazia, l’ambiente affrontati con metodo analitico, prospettando la soluzione pratica, possibile, realizzabile, logica dei problemi. È questo che colpisce la gente insieme all’entusiasmo del fare vero e cancella di colpo la diffidenza che ognuno di noi ha verso i politici in genere e soprattutto le differenze, le distanze politiche e di appartenenza. In una città di 25.000 abitanti ci si conosce un po’ tutti e di tutti, più o meno, si sanno gli orientamenti e le simpatie ma, ieri sera, era palpabile, fra la gente, una positiva convergenza sul programma di Vincenzo De Luca. Discorso a 360 gradi per lo sviluppo della regione e una grande attenzione per questo territorio a cominciare dalla frana di Montaguto, è di pochi minuti fa la comunicazione di Trenitalia dell’interruzione dei collegamenti ferroviari della tratta Napoli – Bari, dalla bonifica delle discariche, dai progetti per l’agricoltura, il turismo, alla realizzazione dei tre grandi assi infrastrutturali di collegamento nord – sud – est, agli incentivi per l’occupazione giovanile, alla sburocratizzazione delle pratiche di qualsivoglia ufficio”.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]