Appello al Mezzogiorno libero e forte: appuntamento venerdì a Napoli

A 100 anni dall’appello di don Sturzo ai liberi e forti (18 gennaio 1919), con forme diverse oggi è forse il caso di un nuovo appello: al Mezzogiorno.

Oggi i liberi e forti vanno trovati qui.

Non per una rivendicazione territoriale, ma perché da qui potrebbe partire un riscatto da quelle diseguaglianze figlie di una democrazia divenuta tecnocratica, e adottate falsamente dai populismi.

A chi si appellerebbe oggi don Sturzo se non a coloro che vogliono rivendicare una piena cittadinanza italiana ed europea, ispirata sull’equilibrio di diritti di libertà e doveri di solidarietà.

Con lo spirito di ricordare la storia facendo la storia, misurandosi con l’attualità, il 18 gennaio prossimo, a Napoli, presso l’Hotel Mediterraneo alle ore 17,00, discuteranno della insidiosa ipotesi di regionalismo differenziato Carlo Borgomeo, Ciriaco De Mita, Eugenio Mazzarella e Giancarlo Viesti; il dibattito dal tema “Appello al Mezzogiorno libero e forte, il pericolo del regionalismo differenziato per il paese”, sarà introdotto da Giuseppe De Mita e moderato da Nando Santonastaso.

Il tema pone una questione di merito, legata alla specifica vicenda di una forma di regionalismo che spaccherebbe l’Italia sulla distinzione tra ricchi e poveri; e pone una questione politica, legata alla latitanza di culture politiche capaci di capire le ragioni della crisi e andare oltre la crisi; smascherando che tecnocrazia e populismo nella realtà delle cose tendono entrambe a rendere inerte il popolo nelle sue articolazioni rappresentative, o cancellandolo o mitizzandolo.

Forse per questo il popolarismo, centrato sulla persona e la comunità, pare essere ancora una via attuale.

 

Ultimi Articoli

Top News

Al Vinitaly qualità e tutela sono le parole d’ordine

18 Ottobre 2021 0
VERONA (ITALPRESS) – Seconda giornata di Vinitaly nella sua Special Edition, con un occhio ai mercati internazionali ma anche a quello interno, oggi sorprendente. In questo settore si assiste a una rivoluzione rosa: le donne sono produttrici e manager nel settore vinicolo, ma soprattutto nel 2021 le wine lovers hanno superato gli uomini passando, secondo […]

[…]

Calcio Avellino

Avellino, tutti in bilico e rischio ‘rivoluzione’

18 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La famiglia D’Agostino ha capito che il capitombolo è una eventualità che non si può non considerare. Ed allora ha cominciato a guardarsi intorno: sondaggi per non farsi trovare impreparati in caso […]

Top News

Ballottaggi, Meloni “Centrodestra sconfitto, ma non è una debacle”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Credo che si debba riconoscere che il centrodestra esce sconfitto, credo che ne siamo tutti consapevoli. Il centrodestra conferma Trieste ma non strappa le altre 5 grandi città”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in conferenza stampa. “Credo che però a parlare di debacle un pò ce ne […]

[…]

Attualità

Incendio Montefredane: i primi dati Arpac

18 Ottobre 2021 0

Proseguono le verifiche dell’Agenzia ambientale della Campania in seguito all’incendio divampato nella notte tra sabato 16 e domenica 17 ottobre in un deposito di autoarticolati dell’azienda di trasporti Ba.Co. Trans srl situato nella frazione di […]

Top News

Letta “Il voto rilancia il Pd e rafforza il Governo”

18 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il Pd oggi è rilanciato, vince ovunque queste elezioni”. Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, dalla sede del Nazareno, commentando i risultati dei ballottaggi.“Ho sempre imparato che la cosa più importante è ascoltare gli elettori e gli elettori sono più avanti di noi, perchè si sono saldati e hanno […]

[…]