Accertamenti diagnostici, Nappi: “Occorre aumentare il budget”

“Da circa un mese i cittadini campani vivono grandi difficoltà per poter accedere agli accertamenti diagnostici presso le strutture convenzionate a causa dell’esaurimento del budget previsto per far fronte a tali spese. Una condizione fortemente penalizzante, specie per i cittadini più indigenti che, non potendo far fronte ai costi dei servizi, sono costretti a ricorrere alle strutture private sanitarie pubbliche sottoponendosi ad attese lunghissime.” Lo afferma Sergio Nappi, consigliere regiona…

“Da circa un mese i cittadini campani vivono grandi difficoltà per poter accedere agli accertamenti diagnostici presso le strutture convenzionate a causa dell’esaurimento del budget previsto per far fronte a tali spese. Una condizione fortemente penalizzante, specie per i cittadini più indigenti che, non potendo far fronte ai costi dei servizi, sono costretti a ricorrere alle strutture private sanitarie pubbliche sottoponendosi ad attese lunghissime.” Lo afferma Sergio Nappi, consigliere regionale di Forza Italia, che ha presentato un’interrogazione al Presidente della Giunta, Stefano Caldoro.
“Occorre effettuare un’attenta valutazione del reale fabbisogno di risorse al fine di assicurare una previsione di budget sufficiente a coprire le esigenze dell’intero anno” – aggiunge Nappi. “Con l’aumento di affluenza nelle strutture pubbliche, si determina un considerevole aumento dei tempi di attesa che provocano, in molti casi, danni notevoli ai pazienti.”
“Da quanto è dato sapere – prosegue il consigliere regionale – il Presidente della Giunta, nella veste di Commissario per il piano di rientro, avrebbe esperito il tentativo di ottenere dal Governo nazionale l’incremento del budget onde evitare per la parte restante 2014 disagi alla popolazione campana, già duramente colpita dalle conseguenze della crisi economica.A Caldoro chiediamo quale esito abbia avuto tale tentativo e se non ritenga di adottare provvedimenti necessari ad evitare l’abuso di accertamenti diagnostici, anche attraverso il lancio di una campagna di sensibilizzazione rivolta ai cittadini che coinvolga i medici di base e le strutture sanitarie pubbliche. Occorre ridurre l’abuso di tali accertamenti che, in molti casi, sono prescritti più per volontà dei pazienti che per una specifica esigenza ravvisata dal medico curante”, chiude Nappi.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino, il Bari scappa: devi solo vincere

27 Novembre 2021 0

E dopo che il Bari capolista non è scivolato sulla buccia di banana, regolando il Latina al San Nicola e portandosi a +12 sui Lupi, per l’Avellino quello che era già imperativo diventa inevitabilmente categorico: […]

Attualità

Covid in Irpinia: 39 positivi

27 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che su 822 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 39 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 5, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 6, residenti […]

Aiello del Sabato

Violazioni in materia di armi: denunciati padre e figlio

27 Novembre 2021 0

I Carabinieri della Stazione di Aiello del Sabato, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di armi e munizioni ai sensi del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, hanno […]

Attualità

Covid in Irpinia: 72 casi. 9 ad Avellino

26 Novembre 2021 0

‘Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.069 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 72 persone: – 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato; – 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 2, residenti […]