Amministrative, Solofra. De Vita: “Scuole, Vignola non prenda per il naso i cittadini”

“L’amministrazione Vignola parla di scuole, di investimenti, di messa in sicurezza. Lo fa con una nota pubblicata anche sui social. Il ‘simbolo’ scelto a riprova di questo grande attivismo sul fronte delle scuole è l’istituto scolastico sede dell’istituto comprensivo ‘Francesco Guarini’. Ebbene va ricordato che il bando per l’assegnazione dei lavori alla scuola media fu indetto il 29/02/2012 (amministrazione Guarino) e chi ha lavorato concretamente al completamento di sicuro non è il primo cittadino ma bensì chi ha ricoperto il ruolo di delegata all’istruzione in parte dell’ultimo mandato, ovverosia Agata Tarantino. Per quanto riguarda, poi, la scuola elementare a Casapapa (la scuola ritratta in foto ndr) c’è da dire che i lavori dovevano essere ultimati entro settembre del 2015 e rendicontati entro il 31/12/2015 (FESR 2007-2013). Ad oggi è tutto fermo. Ed i lavori a Casapapa non risultano essere stati rifinanziati nelle misure dei FESR 2014-2020, cosa che invece è avvenuto e sta avvenendo in altri comuni della Campania, un esempio nella vicina Montoro dove arriveranno 1,2 milioni di euro per la demolizione e ricostruzione dell’edificio scolastico della fraz. Di Piazza di Pandola. Tornando alla scuola di Casapapa, non risulta in alcun elenco, forse anche perché esistono problemi procedurali frutto di una diffusa e acclarata incapacità amministrativa. Rispetto poi alla Scuola Elementare alla frazione Sant’Andrea Apostolo, il sindaco parla di fondi per 800mila euro. Anche di questi fondi però non c’è traccia in alcun decreto. Non vi è traccia poi dei circa 500.000 Euro ottenuti, sempre grazie all’attività della delegata Tarantino, per la scuola di S.Agata (Fondi ministeriali) e degli 80.000 Euro per la palestra della scuola elementare Fratta (fondi Credito Sportivo). In sintesi quello di Vignola è l’ennesimo spot elettorale privo di contenuti” così in una nota Carmine Antonio De Vita candidato sindaco di ‘Prima Solofra’.

Ultimi Articoli

Top News

Mattarella “Determinazione per la ripartenza, no a teorie antiscientifiche”

26 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “La ripartenza è una strada nuova. Dobbiamo percorrerla con determinazione e con speranza. Come è accaduto in altri momenti della nostra storia, quando nel dopoguerra la ricostruzione è cominciata dalle macerie, quando un nuovo modello sociale, più capace di benessere, di opportunità e diritti, è scaturito dal concorso di forze e di […]

[…]

Top News

Ictus, il fattore tempo decisivo per salvare vite

26 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Debolezza da un lato del corpo, bocca storta, difficoltà a parlare o comprendere (afasia), muovere con minor forza un braccio, una gamba o entrambi, vista sdoppiata o campo visivo ridotto, mal di testa violento e improvviso, insorgenza di uno stato confusionale, non riuscire a coordinare i movimenti nè stare in equilibrio: questi […]

[…]

Top News

Il “Dekra Road Safety Award 2021” al Politecnico di Milano

26 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – E’ stato assegnato al Rettore del Politecnico di Milano, Ferruccio Resta, il Premio Internazionale “Dekra Road Safety Award 2021” giunto alla quarta edizione. A ritirare il premio Marco Bocciolone, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Meccanica. Il riconoscimento, che valorizza le realtà italiane, aziende o figure professionali più attive e brillanti nell’ambito della […]

[…]

Top News

Primi 9 mesi 1,68 mln nuclei beneficiari reddito-pensione cittadinanza

26 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Nel periodo gennaio-settembre 2021, secondo i dati dell’Inps, i nuclei percettori di Reddito di Cittadinanza (RdC) sono stati oltre 1,52 milioni, mentre i percettori di Pensione di Cittadinanza (PdC) sono stati più di 160mila, per un totale di oltre 1,68 milioni di nuclei e quasi 3,8 milioni di persone coinvolte, per un […]

[…]

Top News

Sud, Draghi “I ritardi nella spesa una tassa sul futuro dei giovani”

26 Ottobre 2021 0
BARI (ITALPRESS) – “Le risorse messe a disposizione per il Sud oggi non hanno precedenti nella storia recente. Dobbiamo spendere bene questi soldi, con onestà e rapidità. La responsabilità è del Governo, ma anche dei Comuni e degli altri enti territoriali.I ritardi nella spesa, che per troppo tempo hanno colpito il Mezzogiorno, sono un ostacolo […]

[…]