Stagione influenzale alle porte: previsti fino a 5 milioni di casi. Da metà ottobre inizio campagna vaccinale

influenza

Con l’arrivo dei mesi più freddi e gli sbalzi climatici sempre più frequenti arriva anche la tanto temuta influenza (da non confondere però con le sindromi para-influenzali). Quella di quest’anno dovrebbe essere, secondo gli esperti, molto simile a quella dello scorso anno, ovvero classificabile come un’influenza di “media intensità” e potrebbe colpire tra i 4 e i 5 milioni di italiani.

Stando ai dati dell’Istituto Superiore di Sanità, nella stagione 2016/2017 l’influenza ha costretto a casa circa 5,5 milioni di persone, con un’incidenza di 93 casi per 1000 abitanti (durante la pandemia del 2009-2010 ci furono 99 casi per 1000 abitanti).

L’inizio della campagna vaccinale quest’anno è prevista per la metà del mese di ottobre. In base ai consigli degli esperti, a vaccinarsi dovrebbe essere la parte di popolazione più vulnerabile, ovvero bambini, anziani, pazienti immunodepressi oppure con problemi cronici respiratori e cardiaci per scongiurare eventuali complicanze derivanti dall’influenza stessa.

La composizione del vaccino per la stagione 2017-2018 sarà leggermente diversa da quella del 2016. E’ stata inserita, infatti, una variante nuova del virus AH1N1, detta Michigan. Per il resto il vaccino anti-influenzale avrà la stessa composizione di quello del 2016-2017, con i ceppi H3N2 e B.

Ultimi Articoli