Scartate le uova e trovato il regalo, rimane il cioccolato: quali sono le sue proprietà?

Terminate le feste di Pasqua, tra abbuffate e apertura di uova, quasi sempre ci si ritrova con tanti avanzi di cioccolato. Dopo una necessaria pausa per smaltire i lauti pasti, i più golosi potranno gioire del fatto che anche gli esperti dell’alimentazione sottolineano le proprietà e gli effetti benefici del cioccolato, sia dal punto di vista mentale sia da quello fisico. Unica regola: consumarlo con parsimonia.

Sono numerosi infatti gli studi sulla relazione tra un buono stato di salute psicofisica e consumo di cioccolato (per la gioia di quanti vivono di sensi di colpa). Quali sono dunque gli effetti positivi legati al consumo (moderato!) di cioccolato?

Oltre al suo potere positivo sull’umore e a quello energizzante, nel cacao sono presenti i flavonoidi, che possiedono una buona capacità antiossidante, utili per proteggere il sistema cardiovascolare come pure per limitare gli effetti negativi relativi agli alti livelli di colesterolo cattivo LDL. Studi scientifici ne dimostrano anche l’effetto antinfiammatorio, proteggendo le arterie dai danni dell’arteriosclerosi e prevenendo malattie cardiovascolari come infarto e ictus. Diversi altri studi sottolineano invece il ruolo svolto dalla teobromina, un alcaloide presente nella pianta del cacao che svolge un’azione vasodilatatrice e cardiostimolante, mentre altri ne indicano l’utilità del consumo per un corretto funzionamento cerebrale.

In ogni caso, però, la positività degli effetti è direttamente collegata alla quantità di cioccolato consumato. Quanto cioccolato potrebbe essere consumato al giorno?

In linea generale tra i 30 e i 70 grammi, ma a fare la differenza sono tanti fattori variabili quali l’età, lo stato di salute, l’orario della giornata in cui viene consumato il cioccolato, l’abitudine o meno a svolgere attività fisica, ecc.

Concordi invece gli esperti nel consigliare il consumo del cioccolato che contiene la maggiore quantità di cacao (che è l’elemento che possiede le proprietà di cui sopra), ovvero quello fondente. Il seme di cacao, infatti, è fatto di due parti: quella grassa, che è il burro di cacao, e quella magra, costituita dal cacao vero e proprio. Da questo seme vengono prodotte tre tipologie di cioccolato: quello bianco, composto da burro di cacao, latte in polvere e zucchero; quello fondente, fatto di burro di cacao, cacao (in percentuale di almeno il 50%), zucchero e latte in polvere; e quello al latte che rappresenta una via di mezzo tra i due, ma che contiene comunque cacao.

Per questo motivo il cioccolato bianco è quello meno preferibile, in quanto carente di cacao vero e proprio, mentre quello fondente è il prediletto per i principi benefici che ne derivano e per il suo inferiore contenuto di zuccheri. Tanto maggiore è la percentuale di cacao, infatti, tanto superiore è il contenuto di flavonoidi. 100 grammi di fondente ne contengono circa 50-60 mg (nella stessa quantità di cioccolato al latte ne ritroviamo solo una decina di mg, mentre è nulla la presenza nella qualità bianca).

Ultimi Articoli

Top News

A2A e AEB perfezionano integrazione industriale

27 Ottobre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Dopo il provvedimento di autorizzazione emesso nei giorni scorsi dall’Antitrust, A2A e Ambiente Energia Brianza (AEB) hanno proceduto a implementare il percorso di integrazione industriale territoriale, sottoscrivendo l’atto di scissione per il perfezionamento dell’operazione, con efficacia prevista per il 1° novembre. Nei prossimi giorni saranno posti in essere gli ulteriori atti e […]

[…]

No Picture
Top News

Coronavirus, Brusaferro “Limitare contatti non necessari”

27 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Aumentando in maniera molto significativo il numero di casi quotidiani, le risorse messe in campo, anche quelle aggiuntive fanno faccia. Arrivare a 20-21mila casi al giorno significa tracciare 5-10 casi per ognuno. Questo è un elemento di preoccupazione, dove si fa fatica a tracciare scatta una nuova fase che si chiama mitigazione, […]

[…]

Top News

Dl ristori, via libera dal Cdm

27 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – E’ durato poco meno di un’ora il Consiglio dei ministri nel quale è stato approvato il Dl ristori, il pacchetto di aiuti per le categorie colpite dall’ultimo Dpcm varato per contenere il Covid.“Il Consiglio dei Ministri – scrive su facebook il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo – ha appena approvato il Decreto […]

[…]

Top News

Coronavirus, 21.994 nuovi casi e 221 decessi

27 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 21.994 i nuovi casi di Coronavirus in Italia, rispetto ai 17.012 casi fatti registrate nelle ultime 24 ore. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 174.398 tamponi, contro i 124.686 di ieri. E’ quanto emerge dal bollettino sull’emergenza Coronavirus dell Ministero della Salute. E’ invece salito a quota 37.700 il numero […]

[…]