Novità WhatsApp: in fase di test la possibilità di cancellare i messaggi inviati

cellulare in rete

Secondo indiscrezioni dal web, molto presto sarà possibile cancellare i messaggi inviati a un proprio contatto, magari per sbaglio o in seguito a un ripensamento, a patto che gli stessi non siano ancora stati letti.

Una opzione che fa gola a tanti e che l’account di indiscrezioni WABetaInfo ha rivelato attraverso l’individuazione di alcuni test alla funzionalità. WhatsApp, la piattaforma di messaggistica più popolare del pianeta con circa un miliardo di utenti al giorno, tra non molto dovrebbe dunque rendere nota questa funzione chiamata “Delete for everyone”, e i messaggi cancellati spariranno definitivamente dal centro notifiche dello smartphone del destinatario, sia sugli iPhone sia su Android.

Potrebbero insomma essere ritenuti a tutti gli effetti dei messaggi fantasma, pronti ad apparire e a scomparire dal proprio cellulare prima che vengano letti.

Se i tempi del rilascio non sono ancora sicuri, senza dubbio con questa possibilità potrebbero essere scongiurate brutte figure e risposte non propriamente volute.

Nulla di nuovo, però, a dire la verità. Non sarebbe infatti la prima applicazione di messaggistica a essere implementata in questo modo, visto che la stessa opzione è stata già sperimentata e usata su Viber e Telegram, rappresentando una piccola svolta per chi è facile ad agire d’impulso.

Ultimi Articoli

Attualità

Scuola: il Tar sospende l’ordinanza di De Luca

10 Gennaio 2022 0

Il Tar ha sospeso l’ordinanza con la quale la Regione Campania ha disposto la didattica a distanza fino al 29 gennaio in tutte le scuole dell’infanzia, elementari e medie del territorio per criticità legate alla […]

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]