Medicina Arte Antica: I cambiamenti dell’aria respirata, gli effetti nel corpo umano

I cambiamenti dell’aria respirata e la consapevolezza degli effetti che produce nel corpo umano.

L’intuizione che l’organismo potesse andare incontro a malattia a seguito dell’inquinamento dell’aria era già presa in considerazione nel XVIII secolo.

Nel 1771, nella prefazione di un testo di medicina del Prof. Tissot, medico di Basilea indirizzato a vari colleghi, si sottolinea che già Ippocrate, padre della Medicina, sottolineava come la potenza dell’aria fosse capace di mantenere sana la vita e come una mutazione della stessa potesse causare malattie.

L’Antico padre della Medicina riconosceva come “l’aria occupasse due distinte regioni dello spazio terrestre, l’etere, la regione più sublime dove l’aria è cristallina e gallegga sopra le nubi e l’altra più torbida, più bassa, al di sotto delle nuvole, soggetta a cangiamenti per ricevere aggregati di particelle terrestre lignee, acquose, sulfuree, saline ed esalanti dalla degenerazione di sostanze vegetabili ed animali”. Il Tissot afferma che “dalla comunale sperienza e dalle indefesse osservazioni, siamo arrivati a comprendere che le alterazioni più solenni dell’aria riconoscono l’origine loro da una molteplice serie di varie cagioni fra di lro onninamente discordi.

Avvegnachè l’inegual partizione delle molecule componenti questo liquido corpo, la scarsezza o l’eccesso delle parti sue acquidose, la prevalenza o la mancanza delle particelle del fuoco, la venefica indole di alcuni incospicui principii casualmente introdotti, la sproporzione della sua gravità, l’impetuosa ed incostante corrente, con cui va radendo la terra ed il mare, e le galleggianti molecule, porta seco e confonde, l’immobilità della calma, e lo stagnamento con cui si impaluda, e corrompe, altrettante sono cagioni, per mezzo delle quali la naturale sua tempra a poco a poco perdendo, universalmente sovverte la ben regolata economia della vita”.

Da un così argomentare il Tissot deduce che, in tal modo, nascono le malattie e soprattutto quelle epidemihe che definisce “malattie popolari perchè rovinan sovente, in brevissimo spazio di tempo non solo una gran parte dei viventi delle campagne, delle foreste, ma, singolarmente distrugge non pochi di quei abitanti, che in pochissimo spazio di terra ristretti, circondati da mura, menan la vita loro.”

Nel XVIII secolo, dunque il Medico prestava attenzione ai cambiamenti meteorologici ed alla sua influenza sulle malattie epidemiche. La prefazione al volume conclude con “vogliamo adunque sperare, per le addotte ragioni, che utili ed accette abbiano ad effere ai posteri le presenti constatazioni”.

Raffaele D’Ettorre

 

Ultimi Articoli

Top News

Il Benevento passa a Marassi: Samp ribaltata da 0-2 a 3-2

26 Settembre 2020 0
GENOVA (ITALPRESS) – Gol, divertimento e soprattutto tante emozioni nel match vinto dal neopromosso Benevento in rimonta per 3-2 sulla Sampdoria. I sanniti, inizialmente sotto per 2-0, conquistano al “Ferraris” i primi tre punti in classifica mentre i blucerchiati incassano un’altra sconfitta dopo il ko per 3-0 contro la Juventus alla prima. All’8′ immediato il […]

[…]

Top News

La Lazio vince 2-0 a Cagliari, in gol Lazzari e Immobile

26 Settembre 2020 0
CAGLIARI (ITALPRESS) – Buona la prima per la Lazio, che apre il suo campionato battendo il Cagliari 2-0 alla Sardegna Arena. I biancocelesti, all’esordio in Serie A (la prima giornata rinviata con l’Atalanta verrà recuperata mercoledì all’Olimpico) aprono le danze con la rete di Lazzari in avvio poi chiudono i conti con il raddoppio del […]

[…]

Top News

Conte “Quota 100 non sarà rinnovata”

26 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Quota 100 è stato un progetto di riforma triennale per supplire a un disagio sociale che si era creato. Non è all’ordine del giorno il rinnovo di Quota 100”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in collegamento da Palazzo Chigi, nel corso del dibattito “L’Italia e l”Europa” al Festival […]

[…]

Top News

Coronavirus, 1.869 i nuovi casi, Campania prima regione

26 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 1.869 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore, e 17 i decessi che portano il totale delle vittime a 35.818. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 104.387 tamponi, per un totale di 10.999.350 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della […]

[…]

Top News

L’Atalanta vince a Torino 4-2 nell’anticipo di Serie A

26 Settembre 2020 0
TORINO (ITALPRESS) – Rispetto allo 0-7 subito nel girone di ritorno della scorsa stagione, il Torino ha mostrato di essere tutto un altro tipo di squadra. Ma all’Olimpico è sempre l’Atalanta a dominare e trionfare, seppur con un più equilibrato e rocambolesco 4-2 costruito in rimonta grazie alle reti di Gomez, Muriel, Hateboer e De […]

[…]

Top News

Pole a tempo di record per Hamilton a Sochi, 11^ Leclerc

26 Settembre 2020 0
SOCHI (RUSSIA) (ITALPRESS) – Lewis Hamilton conquista la pole position numero 96 in carriera. Al Gran Premio di Russia il pilota britannico della Mercedes registra il nuovo record del tracciato di Sochi in 1’31″304 davanti alla Red Bull di Max Verstappen che con un ottimo ultimo giro si piazza secondo a 0″563 mentre è terzo […]

[…]