Ecstasy, una vita stupefacente: testimonianze drammatiche

di Pierluigi Vergineo

L’Ecstasy è un vecchio composto chimico degli anni sessanta derivato dall’anfetamina identificato con la sigla MDMA e commercializzato sotto forma di pasticche compresse con nomi svariati come Eva, Adam, ufo, cuoricino.

Possiede un potente effetto stimolante, euforizzante  ed anoressizzante. Migliora la capacità di attenzione e di concentrazione, dà coraggio, potenzia la memoria, fa riaffiorare ricordi di infanzia. E’ un empatogeno  e consente di entrare in sintonia con gli altri favorendo sensazioni di intimità e vicinanza.  l’introspezione ed il contatto con se stessi. La combinazione con la musica ed il ballo può essere pericolosa in quanto non consentendo di avvertire la fatica determina iperattività e ipertemia fino a 40 gradi con collassi e aritmie cardiache.

La morte è improvvisa per problemi cardiocircolatori. Sono descritti in letteratura casi di necrosi epatica fulminante, di depressione profonda, di crisi dissociative (deliri di persecuzione, attacchi di panico, paure incontrollabili, voci allucinatorie), di demenza o  di parkinsonismo nei soggetti predisposti. Quando l’effetto svanisce ci si sente depressi e irritabili.  La sua produzione è abbastanza semplice. Non è necessario un vero laboratorio chimico ma una semplice cucina ed uno stampo per trasformare la polvere in pasticche. 

La testimonianza è quella di un giovane irpino che  in seguito all’assunzione di pasticche è “impazzito”. La sua vita dal 1998 è stata un continuo perdere. Abbandona gli studi di ingegneria nonostante un buon  curriculum scolastico. Gestisce un negozio ma rapidamente fallisce. Perde la fidanzata che spaventata fugge lontano. Inizia ad avere problemi di giustizia per piccoli furti negli ipermercati.

Adesso grazie alla terapia neurolettica sta meglio. Le carceri ormai sono ridotti a gironi infernali dove i suicidi rispetto allo scorso anno sono raddoppiati. Anche poliziotti penitenziari si tolgono la vita. In una recente circolare del ministero di grazia e giustizia si parla per l’intero territorio nazionale di  64 casi in dieci anni con una media superiore alle sei unità l’anno.  Abbiamo avuto casi clamorosi. Un poliziotto si è impiccato davanti la sua abitazione, un altro prima ha ucciso la moglie poi si è suicidato. A Sulmona addirittura la Direttrice si è tolta la vita. In Calabria un dirigente Regionale  si è sparato.  Se non sarà cambiata la  “Legge  Fini sulle droghe” che inasprisce le pene per i tossicodipendenti , la Legge Bossi Fini sull’immigrazione clandestina, questa strage continuerà.

Ultimi Articoli

Attualità

Eugenio Corsi, intervento riuscito: Mi ha salvato San Pio

16 Luglio 2021 0

Un intervento chirurgico complesso, perfettamente riuscito, svolto dall’equipe del prof. Mauro Cassese, direttore del nuovissimo reparto di Cardiochirurgia dell’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo (Foggia), uno dei fiori all’occhiello della sanità e […]

Top News

Hamilton batte Verstappen: partirà davanti in sprint race Silverstone

16 Luglio 2021 0
La Formula 1 fa tappa in Gran Bretagna per il decimo appuntamento del Mondiale, sul tracciato di Silverstone, e i protagonisti della prima giornata sono proprio gli inglesi. Il nuovo formato, che prevede una Sprint Race dopo le qualifiche ma prima del Gran Premio, premia Lewis Hamilton. Il britannico della Mercedes si nasconde nelle libere […]

[…]

Top News

Covid, Iss “Casi in aumento soprattutto tra i giovani”

16 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Casi in aumento in 18 Regioni e in tutte le fasce d’età, ma principalmente nel gruppo 10-29 anni negli ultimi 7 giorni. “La situazione europea mostra parti del continente dove la circolazione del virus è particolarmente intensa. Colpiscono i dati della Spagna, dell’Olanda, Cipro e Creta dove il colore si sta rapidamente […]

[…]

Top News

Al Tour Pogacar saldamente in giallo, bis di Mohoric a Libourne

16 Luglio 2021 0
PARIGI (FRANCIA) (ITALPRESS) – La Slovenia continua a essere la grande protagonista di quest’edizione del Tour de France. Dopo le tre tappe vinte da Tadej Pogacar, Matej Mohoric taglia per primo il traguardo nella diciannovesima tappa della corsa transalpina, la Mourenx-Libourne di 207 km, e concede il bis dopo il successo nella settima tappa, alla […]

[…]

Top News

Covid, 2.898 nuovi casi e 11 decessi in 24 ore

16 Luglio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 2.898 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri 2.455) a fronte di 205.602 tamponi effettuati, determinando un tasso di positività dell’1,41%. E’ quanto riporta il bollettino del ministero della Salute. I decessi sono stati 11 nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto ai 9 registrati ieri. I guariti sono 1.070 […]

[…]