Cassazione su Legge 104: ecco a quanti permessi si ha diritto

Con la sentenza numero 22925/2017 la Corte diCassazione s’è pronunciata in merito alla vicenda di un dipendente con un contratto a tempo parziale. Dopo la trasformazione del suo rapporto di lavoro in un “part-time verticale“, articolato in 4 giorni alla settimana al posto di 6, l’azienda aveva “illegittimamente riproporzionato” i 3 giorni di permesso in 2.

La Corte Costituzionale, a proposito della Legge 104/92, ha evidenziato che “trattasi di uno strumento di politica socio-assistenziale basato sul riconoscimento della cura alle persone con handicap in situazione di gravità, prestata dai congiunti e sulla valorizzazione delle relazioni di solidarietà interpersonale ed intergenerazionale”, aggiungendo che “l’interesse primario cui è preposta la norma in questione è quello di assicurare in via prioritaria la continuità nelle cure“.

Viene poi sottolineato che, nella legislazione vigente, non può esserci discriminazione tra lavoratori a tempo pieno e lavoratori a tempo parziale, per cui la Cassazione conferma pertanto il diritto a fruire integralmente dei permessi, previsti dalla 104, qualora il nuovo orario di lavoro part-time comporti, come nel caso, lavoro per un numero di giornate superiori alla metà dell’ordinario.

Secondo il pronunciamento dei giudici della Corte di Cassazione, è “ragionevole distinguere l’ipotesi in cui la prestazione di lavoro part-time sia articolata sulla base di un orario settimanale che comporti una prestazione per un numero di giornate superiore al 50% di quello ordinario, da quello in cui comporti una prestazione per un numero di giornate di lavoro inferiori, o addirittura limitata solo ad alcuni periodi nell’anno”.

Dunque, si riconosce, “il diritto alla integrale fruizione dei permessi in oggetto”. In seguito a tale sentenza, il datore di lavoro è stato condannato “al risarcimento del danno non patrimoniale per effetto dell’illegittimo riproporzionamento dei giorni di permesso, concessi nella misura di due mensili”.

Ultimi Articoli

Top News

Recovery, Gentiloni “Obiettivo prima erogazione fino 13% a luglio”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Per il Pnrr “l’esame è in corso. Per quei 12 paesi che hanno presentato i loro piani, tra cui l’Italia, entro la fine di aprile, si concluderà entro la fine di questo mese. E’ molto positivo che si sia già concluso tutto l’iter di ratifica da parte dei parlamenti nazionali, quindi nelle […]

[…]

Top News

M5S, Conte “Non sono stato incoronato, passerò da assemblea iscritti”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ci si è meravigliati del fatto che sono stato preso dalla società civile, ma non è un disdoro essere nominato dalla società civile. Per quanto riguarda il M5S, io non sono stato incoronato. Passerò dall’assemblea degli iscritti e avranno tutti la possibilità di votare ed esprimere il consenso o il dissenso su […]

[…]

Top News

Covid, Speranza “Numeri migliorano ma tenere alta l’attenzione”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “I numeri in questi giorni sono molto migliori rispetto alle passate settimane, questo è il frutto di una campagna della vaccinazione che sta andando bene e delle misure che hanno funzionato. Ma noi dobbiamo tenere alta l’attenzione, siamo fiduciosi. Oggi Mattarella l’ha detto: non siamo al traguardo, ma stiamo facendo passi in […]

[…]

Top News

Giustizia, Letta “Fare le riforme ora, noi ci siamo”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ho incontrato la ministra Marta Cartabia per confermarle la nostra volontà di fare ora, in Parlamento, le riforme del processo civile, di quello penale e del Csm. Noi ci siamo. Aspettare e rinviare non è quello che ci vuole per una giustizia più efficiente, rapida e giusta”. Così, su Twitter, il segretyario […]

[…]

Top News

Comunali, Meloni “Non capisco i rinvii sulle candidature”

8 Giugno 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Io sui sindaci chiedo solo di decidere, penso che ci siano le condizioni per fare bene e questo continuo rimandare comincio a non comprenderlo più. Credo che scegliere dei candidati sindaci e partire con la campagna elettorale sia una priorità. E’ il rinvio sine die che comincio a non capire più e […]

[…]