Gaeta: Chiarezza su chi inquina la Solofrana

Gaeta: Chiarezza su chi inquina la Solofrana
“Il tavolo di discussione in programma per domani in Provincia rappresenta un appuntamento al quale Solofra guarda con grande attenzione”. A parlare è Pasquale Gaeta delegato all’ambiente. “Il risanamento del torrente viene affrontato in un tavolo qualificato che coinvolge le istituzioni a più livel…

Gaeta: Chiarezza su chi inquina la Solofrana

“Il tavolo di discussione in programma per domani in Provincia rappresenta un appuntamento al quale Solofra guarda con grande attenzione”. A parlare è Pasquale Gaeta delegato all’ambiente. “Il risanamento del torrente viene affrontato in un tavolo qualificato che coinvolge le istituzioni a più livelli. Rappresenta inoltre un’occasione per ulteriormente definire e delineare le competenze rispetto alla questione Solofrana anche alla luce dell’Opcm dell’aprile del 1994. Commissario per il Superamento dell’emergenza Sarno, Provincia e Comune sono, in questo ordine, chiamati a fornire risposte”. “Non si può, parlando di torrente Solofrana e di scarichi, non tenere ben presente il lavoro svolto dal gruppo di valutazione presieduto dal dottore Giustozzi che ha mappato, disciplinato e controllato il capitolo scarichi. E nell’ambito delle proprie competenze ha individuato le violazioni”. Ed ancora. “Non è accettabile pensare di liquidare il problema Solofrana unicamente addossando tutte le responsabilità a Solofra ed alle sue aziende. Giova ricordare che Solofra ed i suoi imprenditori hanno sempre assunto su di sé il costo della depurazione anche quando altre realtà territoriali non prendevano minimamente in considerazione il capitolo depurazione”. “Il comune di Solofra ha sempre perseguito, per quanto di propria competenza, e chiesto sempre di perseguire chi contravviene alla normativa sulla depurazione perché questi figuri non fanno altro che danneggiare, macchiare l’immagine di una città che fatto del lavoro la propria cultura. Il comune non ha molti organi ne molti strumenti per contrastare da solo il fenomeno degli scarichi abusivi nel torrente se non quello di rincorrere lo sversamento nel momento in cui avviene. Per questo motivo ritengo che sia fondamentale che tutti facciano la loro parte. Il commissario delegato Jucci che ha investito risorse ed energie per ammodernare gli impiegati di depurazione di Solofra e Mercato San Severino, la Provincia di Avellino nella figura dell’assessore Domenico Gambacorta, l’assessore della Provincia di Salerno nonché Sindaco di Mercato San Severino Giovanni Romano che ha sempre affrontato al problema Solofrana con grande spirito di confronto. E’ insomma il momento delle decisioni, decisioni che vanno maturate ed assunte senza lasciarsi fuorviare dai clamori della piazza”.

Ultimi Articoli

Attualità

Scuola: il Tar sospende l’ordinanza di De Luca

10 Gennaio 2022 0

Il Tar ha sospeso l’ordinanza con la quale la Regione Campania ha disposto la didattica a distanza fino al 29 gennaio in tutte le scuole dell’infanzia, elementari e medie del territorio per criticità legate alla […]

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]