Puc, la Regione al comune di Solofra: “Si rispetti la procedura sulle valutazioni d’incidenza”

Piano urbanistico del comune di Solofra di seguito la nota di Legambiente Campania: 

Dalla Relazione illustrativa sulla Valutazione delle Osservazioni al Piano Urbanistico Comunale (Febbraio 2017) si evince che alcune Osservazioni non hanno trovato riscontro “ai fini più propriamente urbanistici”. Leggiamo che “nel rispetto del principio ispiratore, anche evidenziato all’art. 7 comma 3 del Regolamento Regione Campania n° 5/2011 secondo il quale possono essere segnalate alla Giunta Comunale per le relative valutazioni, osservazioni contenenti modifiche ed integrazioni alla proposta di piano, non sono state esaminate, perché non ritenute pertinenti le questioni riferite ad iter amministrativi o a valutazioni più squisitamente politiche. Infatti le stesse non rilevano circa approfondimenti per valutazioni da effettuare solo ai fini delle scelte urbanistiche”. Tale premessa è d’obbligo.

Legambiente Campania con nota prot. N. 12193 del 27 gennaio 2017 con oggetto “Piano Urbanistico Comunale del Comune di Solofra – Procedimento di Valutazione Ambientale Strategica e Valutazione di Incidenza”, esponeva evidenti difformità rilevate nell’ambito del procedimento di valutazione ambientale di cui all’oggetto (integrata VAS e VI) ai fini dell’esercizio e della tutela delle rispettive prerogative di competenza, connesse in particolare alla titolarità in qualità di “Amministrazione Competente” (UOD VA Regione Campania), ai pareri espressi nella fase di scoping in qualità di SCA (Parco, ARPAC, MIBACT), alle attività giudiziarie attualmente in corso (Procura della Repubblica). Sulla base delle predette difformità, Legambiente Campania aveva ritenuto inopportuno presentare le pur numerose e circostanziate osservazioni di merito ravvisate nell’ambito della consultazione la cui scadenza era prevista per il 3 febbraio.

Con il Prot. 245939 del 04/04/2027, la Direzione Generale per l’Ambiente e l’Ecosistema UOD Valutazioni ambientali della Regione Campania trasmette riscontro a Legambiente Campania e per conoscenza al Comune di Solofra, al Segretario Regionale dei Beni Culturali e alla Procura della Repubblica di Avellino allegando la nota con oggetto “Segnalazione presunti illeciti nel procedimento VAS e VI” inviata il 14/02/2017 proprio al Comune di Solofra. Si fa notare all’associazione ambientalista di non comprendere la scelta “di non presentare osservazioni nell’ambito della consultazione del pubblico avviata dal Comune con la pubblicazione dell’avviso di VAS+VI…”, ma alla luce di quanto scritto e risposto ad altre osservazioni in merito, sopracitate, Legambiente Campania, pur discostandosi dall’iter canonico, ha ottenuto, così facendo, riscontro.

Infatti la nota del UOD Valutazioni ambientali della Regione Campania, in relazione alla segnalazione giunta e sulla base delle informazioni a disposizione, rammenta al Comune di Solofra “che il Regolamento n.5 del 4 agosto 2011 (Regolamento di attuazione per il governo del territorio) demanda alle Amministrazioni comunali le sole competenze in materia di Valutazione Ambientale Strategica (VAS). La competenza in materia di Valutazione di Incidenza (VI) rimane, invece, in capo alla scrivente Unità Operativa Dirigenziale…”.

La missiva si conclude con “sono di competenza regionale le valutazioni di incidenza che riguardano l’intera pianificazione comunale, provinciale e territoriale, compresi i piani agricoli e faunistico venatori. Si invita, pertanto, codesto Comune, al termine della fase di pubblicazione e a seguito dell’eventuale rimodulazione dei documenti di Piano determinata dal recepimento delle osservazioni pervenute, ad avviare la procedura di Valutazione di Incidenza secondo le modalità e la modulistica reperibili” anche on line nel sito della Regione Campania nella sezione dedicata.

Ultimi Articoli

Top News

Governo, nominati i viceministri e i sottosegretari

24 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Via libera dal Consiglio dei ministri alla nomina dei 39 tra vice ministri (6) e sottosegretari (33). Si tratta di 20 uomini e 19 donne. Sarà successivamente designato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport. Questa la lista completa. Presidenza del Consiglio: Deborah Bergamini, Simona Malpezzi (rapporti con il […]

[…]