Mercogliano, Silvestro: ecco perché sto con Sampietro

Mercogliano, Silvestro: ecco perché sto con Sampietro
Tra i candidati al consiglio comunale nella lista “Patto per Mercogliano” c’è anche Sabato Silvestro. L’ex delegato allo Sport dell’amministrazione Saccardo, che in questa tornata elettorale ha deciso di lasciare la compagine della maggioranza uscente per approdare in quella che candida a sindaco Ni…

Mercogliano, Silvestro: ecco perché sto con Sampietro

Tra i candidati al consiglio comunale nella lista “Patto per Mercogliano” c’è anche Sabato Silvestro. L’ex delegato allo Sport dell’amministrazione Saccardo, che in questa tornata elettorale ha deciso di lasciare la compagine della maggioranza uscente per approdare in quella che candida a sindaco Nicola Sampietro. Un passaggio che ha suscitato clamore e attenzione all’interno della comunità locale, soprattutto per le motivazioni che hanno portato al cambiamento. Ragioni ribadite dallo stesso Silvestro: “La mia è stata una scelta ponderata e abbondantemente preannunciata dai malumori che ho spesso manifestato apertamente in occasione di riunioni di maggioranza e anche durante qualche consiglio comunale. Specie quando ho maturato la convinzione che molte decisioni fossero già definite e non frutto di una reale condivisione”. Così il candidato del “Patto” che spiega: “Mi si potrebbe obiettare che avrei potuto dimettermi ma credo che la fiducia che un cittadino ripone in una persona, esprimendogli la sua preferenza, debba essere tutelata ad ogni costo. Dunque ho continuato a lavorare per i miei concittadini, impegnandomi quotidianamente per cercare di risolvere i problemi su cui la gente mi invitava ad intervenire. Riuscendo, peraltro, sostenendo e sollecitando a più riprese l’avvio dei lavori nell’ambito della stessa maggioranza, a far insediare il cantiere per la realizzazione del campo sportivo. Un progetto sul quale mi sono speso moltissimo, sentendomi spesso e volentieri anche isolato…”. Poi Silvestro volta pagina e parla del futuro: “Il “Patto per Mercogliano” porrà l’attenzione sui tanti commercianti e titolari di piccole attività che non riescono a vedere trasformati in adeguati guadagni gli enormi sacrifici che compiono quotidianamente. Ciò, crediamo, non dipenda solo dalla crisi generale ma anche dalla assoluta mancanza di sostegno da parte dell’amministrazione comunale che negli ultimi anni ha compiuto una serie di scelte palesemente sbagliate. Mi riferisco, ad esempio, all’abolizione del doppio senso di circolazione in via Santo Stefano, che va immediatamente ripristinato per far passare i turisti provenienti da Montevergine e dai comuni limitrofi attraverso il centro urbano e viale San Modestino. Ciò avrebbe anche dei risvolti positivi in termini di sicurezza, perché gli automobilisti non sarebbero più costretti a passare per la pericolosissima discesa di via Aldo Moro che quando piove o nevica diventa una trappola. Anche in termini di viabilità, inoltre, ci sarebbero ripercussioni utili, in quanto si eviterebbe di andare a congestionare un percorso obbligato intasatissimo negli orari di entrata e uscita dalle scuole Amatucci e Dorso”. Secondo Silvestro, poi, lascia molto a desiderare lo stesso viale San Modestino: “E’ innegabile – afferma – che c’è un urgente bisogno di arredo urbano. Non è possibile che il “salotto buono” di Mercogliano non abbia una panchina dignitosa”. Chiaramente, il discorso del candidato si sofferma anche sul quartiere in cui abita da anni: “In via Matteotti, invece, il problema più grave è la strada che deve essere resa più sicura per automobilisti e pedoni, sia di giorno che di notte”. Ma un punto fondamentale sul quale Silvestro ha riscontrato piena condivisione tra le sue idee e il programma elettorale del “Patto”, elaborato insieme a tutti gli altri componenti della lista, è quello che interessa il turismo: “Vogliamo valorizzare commercio e turismo religioso, creando un percorso in cui i pullman dei pellegrini diretti a Montevergine sostino nel parcheggio che dovrà sorgere nei pressi del campo sportivo. Fedeli e turisti, quindi, sarebbero accompagnati con le navette all’ingresso della funicolare e avrebbero un po’ di tempo per passeggiare lungo il viale, facendo colazione e acquistando nei negozi del centro, prima e dopo la visita al Santuario. Il sostegno alle attività commerciali, inoltre, sarà un obiettivo importante anche su Torrette e Torelli. In via Nazionale una necessaria e prioritaria riqualificazione urbana, che miri ad un sensibile potenziamento dei servizi e delle infrastrutture e, di conseguenza, ad un miglioramento della qualità della vita, porterà di sicuro le famiglie a poter trascorrere pomeriggi tranquilli anche qui. Magari passeggiando per i negozi, fruendo dei vari locali e della villa comunale che, però, va adeguatamente valorizzata. A Torelli, invece, punteremo sulla creazione di un mercatino caratterizzato dalla vendita di prodotti tipici locali che, allo stesso tempo, funga da vetrina agli esercizi commerciali esistenti. Infine, promuoveremo una fiera annuale “Città di Mercogliano” che faccia tappa fissa anche al borgo storico di Capocastello, che non deve essere posto al centro dell’attenzione solo durante “Castellarte” ma diventare il fulcro di un rinnovato interesse turistico che coinvolga tutte le bellezze del territorio”.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino-Bari: sale la febbre, si va verso il sold-out

1 Dicembre 2021 0

di Dino Manganiello Nelle prime 36 ore di prevendita quasi mille biglietti staccati: più di 600 sponda biancoverde, 350 (ovvero tutti quelli disponibili) per il settore ospiti. E’ la prova inconfutabile di quanto si stia […]

Cronaca

Monteforte Irpino: controlli in un cantiere edile, 9 denunce

30 Novembre 2021 0

I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica 9 persone, ritenute responsabili dei reati di “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici”,“falsità ideologica […]

Attualità

Covid in Irpinia: 61 casi

30 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 840 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 61 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 3, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel […]