Mercogliano, magagne nei seggi: Carullo chiarisce la questione

Mercogliano, magagne nei seggi: Carullo chiarisce la questione
“Quanto riportato dagli organi d’informazione relativamente alla nomina di uno dei Presidenti di sezione è grave e pretestuoso! Non risponde alla verità dei fatti quanto affermato da qualcuno e riferito a comportamenti e/o “magagne” che non appartengono ai candidati che compongono la lista Mercogli…

Mercogliano, magagne nei seggi: Carullo chiarisce la questione

“Quanto riportato dagli organi d’informazione relativamente alla nomina di uno dei Presidenti di sezione è grave e pretestuoso! Non risponde alla verità dei fatti quanto affermato da qualcuno e riferito a comportamenti e/o “magagne” che non appartengono ai candidati che compongono la lista Mercogliano 2010 e alle persone che la votano”. E’ quanto afferma in una nota, Massimiliano Carullo, vicesindaco di Mercogliano e candidato alla carica di primo cittadino con la lista Mercogliano 2010. “Per il ripristino della verità e per il rispetto che le istituzioni meritano occorre chiarire – prosegue Carullo – che il presidente nominato dalla Corte di Appello di Napoli alla sezione 1 Sig. Raffaele Barone, ha appreso della nomina dopo la presentazione delle liste, perché in effetti le nomine a cura della Corte di Appello di Napoli avvengono dopo la presentazione delle liste. Il Sig. Raffaele Barone si era già preoccupato di segnalare tale circostanza al Sindaco ed all’impiegato dell’Ufficio Elettorale al fine di evidenziare eventuali incompatibilità. Il comportamento degli avversari offende l’onesta sia del Sig. Barone e sia quella del personale della Corte di appello di Napoli che meritano il rispetto dei Cittadini ma soprattutto di chi si candida a gestire la “cosa” pubblica. Si è convinti che senza queste elementari basi non ci si possa candidare a guidare una città. Per quanto riguarda la nomina del Sig. Raffaele Barone alle precedenti consultazioni elettorali, il sindaco ha operato sempre nella massima trasparenza e nel rispetto delle Leggi vigenti”.

Ultimi Articoli

Top News

G20, Visco “Attendiamo buone notizie ma crisi non è finita”

26 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “La situazione economica e finanziaria, dovrà essere supportata dalla crescita. Ci attendiamo buone notizie dallo sviluppo economico, bisogna essere cauti prima di andare avanti. Non abbiamo parlato di uscita dalla crisi, ma siamo concentrati sulle policy di supporto”. Così Ignazio Visco, governatore della Banca d’Italia, in conferenza stampa al termine della riunione […]

[…]

Top News

G20, Franco “Ripresa fragile e iniqua”

26 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Le condizioni dell’economia e della salute restano difficili. Dobbiamo monitorare la situazione e aumentare gli sforzi. I ministri e i governatori delle banche centrali, hanno riaffermato l’impegno ad aumentare il coordinamento internazionale. Ci siamo concentrati su alcune priorità. La ripresa è fragile e iniqua. Ministri e governatori hanno concordato la necessità di […]

[…]

Top News

Coronavirus, 20.499 nuovi casi e 253 decessi in 24 ore

26 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sfondano quota 20 mila i contagi da covid registrati nelle ultime 24 ore. Esattamente i nuovi positivi, secondo il bollettino del Ministero della Salute, sono 20.499 a fronte di un minore numero di tamponi, 325.404, un dato che fa impennare l’indice di positività al 6,2%. Calano però i decessi, 253, ieri erano […]

[…]

Top News

Franceschini “Il 27 marzo riaprono cinema e teatri in zona gialla”

26 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Cinema e teatri riapriranno il 27 marzo. Lo annuncia il ministro della Cultura Dario Franceschini su twitter: “Il confronto con il CTS e le integrazioni ai protocolli di sicurezza potranno consentire, in zona gialla, la riapertura di teatri e cinema dal 27 marzo, Giornata mondiale del teatro, e l’accesso ai musei su […]

[…]

Top News

Nasce il ministero della Transizione Ecologica

26 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge “Ministeri”, che riorganizza competenze e strutture di alcuni dicasteri. Nasce così con questo provvedimento il ministero della Transizione ecologica (Mite), che sostituisce il ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare. Ampio l’ambito di azione del nuovo dicastero, che assorbe, oltre […]

[…]