Grottaminarda, appello al sindaco sull’assegno di cittadinanza

Grottaminarda, appello al sindaco sull’assegno di cittadinanza
La Cgil di Grottaminarda invita il sindaco ad impegnarsi per risolvere i problemi inerenti le famiglie che pur avendo diritto all’assegno di cittadinanza al momento non hanno ricevuto ancora nulla. In altri comuni infatti l’erogazione dell’assegno sta già avvenendo, ma intanto ai loro bambini, dei 2…

Grottaminarda, appello al sindaco sull’assegno di cittadinanza

La Cgil di Grottaminarda invita il sindaco ad impegnarsi per risolvere i problemi inerenti le famiglie che pur avendo diritto all’assegno di cittadinanza al momento non hanno ricevuto ancora nulla. In altri comuni infatti l’erogazione dell’assegno sta già avvenendo, ma intanto ai loro bambini, dei 24 genitori grottesi senza lavoro, dovranno dire di attendere ancora per i doni di Natale. Nonostante lo sforzo della Cgil Valle Ufita, che ha costantemente seguito la vicenda dello sblocco dei fondi della Regione, mentre pare che ad Ariano gli assegni vengono erogati a Grottaminarda l’amministrazione comunale non si è ancora fatta sentire. Poche settimane fa è stato inviato al Sindaco Ianniciello ed ai responsabili un invito a partecipare ad un incontro con le famiglie che si trovano in disagio economico, ma l’invito è stato declinato. Il motivo per cui a Grottaminarda non si sia ancora attivata la procedura di assegnazione pare sia dovuto alla procedura macchinosa. Villani della Cgil Valle Ufita è pessimista sulla situazionee in cui versano le 24 famiglie grottesi e lancia un appello al Sindaco adimpregnarsii seriamenteaffinchéè si possano sbloccare queste risorse economiche che pur essendo minime consentirebbero di portare una boccata di ossigeno a chi da mesi soffre una situazione di indigenza reale portando a casa qualche soldo che necessità per pagare bollette e quant’altro.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]