Cuffie rosse per chiedere la riapertura della piscina. In tanti al flash mob

Si sono ritrovati davanti all’ingresso, chiuso, dell’ormai ex piscina comunale di Solofra. Cuffie rosse in testa, sono stati tanti i cittadini che questa mattina hanno aderito al flash mob promosso dall’associazione Il Faro. L’obiettivo: chiedere che la struttura sportiva di località Scorza, chiusa dal 2011, venga ristrutturata e restituita alla città ed ai cittadini.

All’iniziativa ha apportato il proprio contributo anche il consigliere comunale di minoranza Antonello D’urso. “La piscina, ha spiegato, va riaperta. Lo dobbiamo a Solofra ed ai solofrani. Le strade per reperire i fondi necessari ci sono: dal project financing con il coinvolgimento di imprenditori privati ai fondi messi a disposizione dei comuni dal credito sportivo. Non bisogna perdere altro tempo”.

Ultimi Articoli