Cuffie ed occhialini ci sono, manca la piscina. Flash mob di protesta a Solofra

Cuffie, occhialini e braccioli ci sono. Quello che manca è l’acqua anzi a mancare è proprio la piscina. Domenica 26 marzo l’associazione Il Faro ha organizzato un flash mob per protestare contro lo stato di abbandono e di degrado della struttura di località Scorza a Solofra.

“Nel 2011, si legge in una nota, la struttura ritornò nella disponibilità dell’ente comune. Quando il personale di Palazzo Orsini riprese possesso dell’immobile lo spettacolo che si trovò davanti era desolante. Ignoti lo avevano saccheggiato. Porte divelte, infissi strappati letteralmente via dalla muratura. Le caldaie per il riscaldamento degli spogliatoi erano state portate via. Insomma tutto quello che poteva essere smontato fu portato via. Il resto danneggiato e reso inservibile”.

“Dal 2011 la piscina è chiusa per i cittadini ma non per i vandali e per i ladri che qualche sporadica incursione ancora la mettono a segno. L’associazione ‘Il Faro’, per protestare contro l’ennesimo spazio di aggregazione e di pratica sportiva sottratto alla fruibilità ed alla disponibilità della cittadinanza, ha organizzato per domenica 26 marzo alle ore 11,00 un flash mob. L’appuntamento è davanti alla struttura di via Scorza ‘armati’ di cuffie, occhialini, braccioli”.

Ultimi Articoli

Top News

Salvini “Il reddito di cittadinanza vada solo a chi non può lavorare”

23 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Sul reddito di cittadinanza la posizione della Lega è chiara, va confermato a chi non può lavorare e queste persone vanno aiutate perchè nessuno può essere dimenticato. Il problema è che ci sono migliaia di persone che incassano fino a 1.000 euro al mese che non vogliono lavorare e rifiutano i lavori […]

[…]

Top News

Dal Consiglio dei Ministri via libera al decreto contro il caro bollette

23 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto legge per il contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico e del gas nel quarto trimestre 2021.Le nuove misure intervengono a vantaggio degli oltre 3 milioni di persone che beneficiano del “bonus energia”: nuclei che hanno un Isee inferiore a 8265 […]

[…]