Ariano, nuovi progetti per il Putipù

Ariano, nuovi progetti per il Putipù
Parte il nuovo progetto per la gestione del Centro Comunale di aggregazione giovanile di produzione e fruizione musicale Putipù, fondo lotta alla droga, che prevede l’assunzione di 5 figure professionali specifiche. Il Comune ha appena approvato l’avviso di selezione pubblica. Il progetto è stato…

Ariano, nuovi progetti per il Putipù

Parte il nuovo progetto per la gestione del Centro Comunale di aggregazione giovanile di produzione e fruizione musicale Putipù, fondo lotta alla droga, che prevede l’assunzione di 5 figure professionali specifiche. Il Comune ha appena approvato l’avviso di selezione pubblica. Il progetto è stato presentato nell’estate del 2008 ed e stato approvato e finanziato dalla Regione Campania nell’agosto del 2009. Le figure professionali richieste sono: un responsabile di programma, uno psicologo, due educatori, un maestro di musica e un tecnico del suono. Il bando è disponibile sul sito istituzionale www.comunediariano.it e scade alle ore 12.00 di mercoledì 24 marzo 2010 . Il progetto va a potenziare le attività già avviate con successo negli anni presso il Putipù, divenuto punto di riferimento per giovani del Tricolle e non solo, che amano la musica o che semplicemente voglio ritrovarsi in un luogo accogliente che non sia la strada. Il Centro Giovanile si caratterizza per la capacità di offrire ai ragazzi che lo frequentano la possibilità di utilizzare gli spazi e le risorse disponibili del tutto liberamente, negli orari loro consentiti, giocando, interagendo tra di loro, frequentando la sede regolarmente o saltuariamente, invitando a partecipare amici o compagni di scuola o di squadra. Il personale tutela la libera aggregazione dei ragazzi, favorendola con interventi discreti di contesto, garantendo il rispetto delle regole e delle finalità educative del centro. Il Putipù attualmente è gestito da una decina di giovani utenti, che in forma del tutto volontaria tengono aperta e viva la struttura con le sue sale aggregazione, prove, incisione e l’internet point. L’importanza strategica dei centri di aggregazione giovanile per combattere il disagio e prevenire le tossicodipendenze, è oramai riconosciuta. Il Putipù è stato uno dei primi. Già in vita dal 2000, unico in Campania, è  stato visitato anche dai funzionari della Regione che hanno apprezzato in pieno l’iniziativa, sulla cui esperienza si inaugura un centro simile a Scampia. Il Putipù è aperto tutti i giorni escluso il lunedì: dal martedì al venerdì dalle 17,00 alle 22,00 ; il sabato dalle 17,00 alle 24,00 e la domenica dalla 17,00 alle 22,00.

Ultimi Articoli

Top News

Hamilton il più veloce nel venerdì di Barcellona, Ferrari c’è

7 Maggio 2021 0
MONTMELO’ (SPAGNA) (ITALPRESS) – Lewis Hamilton ha realizzato il miglior tempo del venerdì di libere del Gran Premio di Spagna di Formula 1. Sul circuito di Montmelò il pilota inglese della Mercedes ha fermato il cronometro in 1’18″170 al pomeriggio, precedendo il finlandese e compagno di team Valtteri Bottas (che invece era stato il più […]

[…]

Top News

Centrodestra, prove di intesa sulle Amministrative

7 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Niente veti nè su Albertini nè su Bertolaso. E’ quanto è emerso dallo scambio di messaggi di questa mattina tra Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Il leader della Lega – fanno sapere fonti della Lega – ha espresso grande soddisfazione nell’apprendere “che non ci sono e non ci saranno veti incomprensibili a […]

[…]

Top News

Covid, Speranza “Lavoriamo per superare la quarantena tra i Paesi g7”

7 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Si è svolto in videoconferenza, il G7 dei ministri della Salute. Al centro della discussione le misure sugli spostamenti tra Paesi alla luce dell’attuale situazione epidemiologica. “Le misure di contenimento ancora attive e l’andamento della campagna di vaccinazione ci permettono di guardare al futuro con ragionata fiducia. Possiamo lavorare insieme, da qui […]

[…]

Top News

Di Maio “16 maggio data auspicabile per superare il coprifuoco alle 22”

7 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Io il metodo Salvini lo capisco perchè la verità è che c’è una legittima competizione nel centrodestra, ma non è giusto che questa competizione la si porti nel governo Draghi”. Lo dice Luigi Di Maio, ospite de “L’Aria che Tira” su La7.“Con Salvini non ci parliamo dall’agosto 2019, mentre ho rapporti interlocutori […]

[…]