Sviluppo, torna ad Avellino l’assessore regionale Martusciello

Dopodomani, giovedì, 5 settembre 2013, l’assessore regionale alle attività produttive, Fulvio Martusciello, sarà ad Avellino, per tenere fede all’impegno preso con la CGIL di Avellino e la CGIL regionale, per il rilancio del tavolo per il patto per lo sviluppo e per riavviare i rapporti con la Regione Campania, ed in particolare con il presidente Stefano Caldoro. “Giovedì – dice il segretario provinciale della CGIL di Avellino, Vincenzo Petruzziello – ci auguriamo di iniziare a raccogliere i primi risultati concreti dopo mesi di lavoro e confronto che la CGIL ha portato avanti con impegno, lealtà e spirito costruttivo, tenendo sempre presente come obiettivo primario, gli interessi della Provincia di Avellino e la Vertenza Irpinia nel suo complesso. Come nostro costume – osserva Petruzziello – abbiamo rifuggito le sterili polemiche e continueremo a farlo, avendo individuato nelle disponibilità dell’assessore Martusciello, l’elemento necessario a rilanciare la Vertenza Irpina in tutte le sue declinazioni, a partire dal rilancio delle aree industriali, per le quali l’assessore ha specifiche competenze e precisi mandati, anche in termini di impegno economico e i progetti già avviati per le infrastrutture, come la Lioni-Grottaminarda, che inaugurata più volte attende l’inizio dei lavori e la Pianodardine-Paolisi, altro intervento strategico e sollecitato dai sindaci della Valle Caudina. Proprio in virtù di questa disponibilità, acquisita anche grazie all’impegno della CGIL di Avellino e della CGIL Campania, riteniamo che anche il Tavolo per lo sviluppo possa riprendere la sua azione, dopo mesi di stasi, determinati sia dal commissariamento della Provincia di Avellino, sia per l’allontanamento della Regione Campania. Giovedì – continua il segretario provinciale della CGIL – sarà l’occasione imperdibile per ricucire i rapporti e riprendere il lavoro lasciato in sospeso, nel segno della collaborazione e dell’unità d’azione, che nelle ultime settimane è stata evidenziata anche dai sindaci dei comuni irpini, che a varie riprese hanno manifestato la volontà di condurre una battaglia nel segno dell’unità e del fronte comune. Non molti giorni fa – aggiunge Petruzziello –la CGIL ha sottolineato la necessità di continuare l’azione di rivendicazione, a difesa del territorio, chiamando tutti ed in pari misura ad un ruolo da protagonisti, unificando le vertenze, a partire da quelle dell’apparato produttivo ed industriale, passando pera quelle che riguardano i servizi, i trasporti, la giustizia, la sanità facendole diventare elemento unico della Vertenza Irpinia, per la quale tutti devono sentirsi coinvolti e responsabili, evitando fughe in avanti ed allo stesso tempo atteggiamenti di retrovia volti a salvaguardare pericolosi spazi di protagonismo ed individualismo. Dato per scontato – commenta Petruzziello – che i risultati che raggiungeremo a partire dall’incontro di dopodomani, rappresentano una vittoria, si spera, di tutti, la CGIL ribadirà la necessità di rilanciare il Patto per lo Sviluppo e ripartire con un proficuo confronto con la Regione Campania, immaginando che si apra una fase nuova con l’impegno dell’onorevole Martusciello, che saremo pronti a valutare nei fatti e negli impegni portati a termine”. La CGIL di Avellino, in occasione dell’incontro di giovedì, ripresenterà quanto nelle scorse settimane è stato organicamente illustrato, come piano per il rilancio delle aree industriali della provincia di Avellino, per le quali occorre sia una strategia comune sia una nuova stagione di impegni: “Abbiamo chiesto, insieme alle parti sociali – ricorda Petruzziello – che si dia vita subito alla cabina di regia in seno alla Regione Campania, affinché i fondi destinati all’Irpinia, 20 milioni di euro, che chiederemo vengano ulteriormente incrementati con uno sforzo da parte dell’assessore Martusciello, possano essere gestiti con trasparenza, efficienza, intervenendo con progetti seri e concreti di riconversione industriale, seguendo il principio del legame con il territorio e la vocazione produttiva della provincia. Per questo motivo – dice Petruziello – riteniamo che si debbano evitare contributi a pioggia, eliminando la dispersione dei fondi in mille rivoli, focalizzare gli interventi per quelle realtà produttive che trovano sia mercato, e che rappresentano un patrimonio specifico della nostra provincia. Mi riferisco all’Irisbus, alle esperienze industriali del settore delle nuove tecnologie e delle produzioni di eccellenza, all’energia, ed al settore dell’agro industria con una sicura ricaduta in termini di indotto e di valorizzazione delle risorse del territorio. All’onorevole Martusciello, come già anticipato, chiediamo inoltre che la cabina di regia serva ad evitare ritardi, ad assicurare certezza nella tempistica degli interventi, ad evitare, in un solo concetto,sprechi e sostegni inutili a realtà industriali senza futuro. L’incontro con Martusciello – continua il segretario provinciale della CGIL, Vincenzo Petruzziello – servirà necessariamente a rilanciare i progetti ancora non completati, contenuti nel Patto per lo sviluppo, per i quali si chiede un rinnovato impegno della Regione Campania, ed un ruolo di maggiore incisività della provincia di Avellino. Le disponibilità dell’assessore Martuciello saranno utili anche a ricostruire il rapporto con il presidente Caldoro, data la complessità della Vertenza Irpinia, che non può essere affrontata con singoli passaggi, ma deve avere una visione complessiva, con l’impegno della Regione Campania. L’Idea della Cgil – conclude Petruzziello – è quella ormai nota di unificare la Vertenza Irpinia, con l’impegno di tutti, a partire dai sindacati, passando per i sindaci per finire ai rappresentanti politici provinciali, regionali e nazionali, intensificando l’azione del fronte comune, che ancora una volta rappresenta l’unica speranza per l’Irpinia per uscire dalla crisi e rilanciare l’occupazione e la ripresa economica ed industriale. Immaginiamo che su questo versante si debbano spendere protagonismi e impegni, evitando contrapposizioni che mirano solo a evidenziare presunte primogeniture sulle iniziative messe in campo”

Ultimi Articoli

Cronaca

Monteforte Irpino: controlli in un cantiere edile, 9 denunce

30 Novembre 2021 0

I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica 9 persone, ritenute responsabili dei reati di “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici”,“falsità ideologica […]

Attualità

Covid in Irpinia: 61 casi

30 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 840 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 61 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 3, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel […]

Cronaca

Dramma a Sturno, poliziotto trovato morto in auto

29 Novembre 2021 0

Un uomo di 57 anni, poliziotto in servizio presso il Commissariato di Ariano Irpino, è stato trovato cadavere all’interno della sua auto nel territorio di Sturno. Ad ucciderlo un colpo pistola. Sono in corso indagini. […]

Attualità

Covid in Irpinia: 38 casi. 7 a Cervinara

29 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 797 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 38 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 3, residenti nel […]