Patto Sviluppo, Nappi plaude Martusciello: “Primo atto concreto”

“Grazie alle indicazioni dell’Assessore Martusciello, il Patto per lo Sviluppo acquisisce le caratteristiche di uno strumento che può rappresentare davvero una occasione di crescita per la provincia di Avellino. Si tratta, evidentemente, di un primo atto di concretezza che si inserisce nel mare di progetti faraonici prospettati fin qui dall’Amministrazione Provinciale senza mai preoccuparsi da dove si dovessero attingere le risorse necessarie a realizzarli.” Lo ha affermato il consigliere regionale del Gruppo federato Caldoro, Sergio Nappi, a margine dell’incontro tra l’assessore regionale allo sviluppo, Fulvio Martusicello, e le parti sociali, tenutosi stamani presso la sede di Confindustria.
“Nei mesi scorsi – ha aggiunto Nappi – abbiamo assistito allo spettacolo surreale di chi immaginava cattedrali nel deserto pomposamente enunciate senza alcuna prospettiva di concreta realizzazione. Nel ribadire la disponibilità di oltre 20 milioni di euro, Martusciello ha invece confermato con provvedimenti tangibili l’attenzione che il Governo regionale ha per la classe imprenditoriale irpina. Un’opportunità grazie alla quale le imprese potranno assumere lavoratori che provengono dalle aree di crisi della provincia maggiormente colpite dalla crisi economico – finanziaria”.
“Tuttavia – rileva il Consigliere regionale – nelle prossime settimane occorrerà concentrare la nostra attenzione sui criteri che saranno adottati per spendere le somme a disposizione. Occorrerà scommettere sui progetti capaci di sollecitare nuova occupazione attraverso la riconversione degli stabilimenti che dovranno adeguarsi alle nuove esigenze di mercato e alle peculiarità del nostro territorio. La cabina di regia proposta dall’assessore – aggiunge Nappi – va in questa direzione e servirà ad evitare gli errori del passato quando le risorse pubbliche sono state destinate ad imprenditori rimasti in Irpinia solo il tempo necessario a lucrare i contributi senza mai premurarsi di costruire un futuro per le nuove generazioni”.
L’esponente del Gruppo Caldoro, ha puntato poi l’attenzione, sulle vertenze di respiro nazionale per le quali – ha affermato – “la Giunta deve spendersi con maggiore determinazione.” Il riferimento è a Irisbus ed Fma. “La crisi dell’automotive – ha detto Nappi – ha determinato una reazione a catena che ha finito col travolgere le aziende legate all’indotto; il ricorso alla cassa integrazione e i licenziamenti hanno finito col deprimere ulteriormente i consumi già provati dalla crisi. E’ evidente – ha concluso – che l’economia della nostra provincia potrà realmente risollevarsi solo quando le difficoltà di Fma e Irisbus sarà alle nostre spalle”.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino, il Bari scappa: devi solo vincere

27 Novembre 2021 0

E dopo che il Bari capolista non è scivolato sulla buccia di banana, regolando il Latina al San Nicola e portandosi a +12 sui Lupi, per l’Avellino quello che era già imperativo diventa inevitabilmente categorico: […]

Attualità

Covid in Irpinia: 39 positivi

27 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che su 822 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 39 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 5, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 6, residenti […]

Aiello del Sabato

Violazioni in materia di armi: denunciati padre e figlio

27 Novembre 2021 0

I Carabinieri della Stazione di Aiello del Sabato, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di armi e munizioni ai sensi del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, hanno […]

Attualità

Covid in Irpinia: 72 casi. 9 ad Avellino

26 Novembre 2021 0

‘Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.069 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 72 persone: – 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato; – 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 2, residenti […]