Irisbus, Zipponi: “Assenza ministri certifica colpe del Governo”

“L’assenza dei ministri Matteoli e Romani certifica che questo governo ha la totale responsabilità della chiusura della Irisbus di Avellino”. Cosi’ Maurizio Zipponi, responsabile Welfare e Lavoro dell’Italia dei Valori che, insieme a Valentina Botta, responsabile regionale campana Welfare e Lavoro Idv e a una delegazione dell’Idv irpina, composta dal segretario provinciale Enzo Lippiello e dai dirigenti Carmine Caracciolo ed Emilio D’Addesa, ha partecipato all’incontro tra la Fiat e le organizzazioni sindacali presso il ministero dello Sviluppo Economico, svltosi a Roma. “Anche stavolta il governo e’ stato colpevolmente assente e non ha detto se esiste o no un piano nazionale di trasporti, che indichi il livello di ricambio degli autobus vecchi e inquinanti con l’acquisto di nuovi bus urbani in alternativa al trasporto privato”, aggiunge Zipponi, il quale conclude: “La Fiat ha gia’ dichiarato che non rinuncera’ al marchio e al brevetto di Irisbus e, quindi, eventuali mezzi urbani, acquisiti dalle regioni o dai Comuni italiani, verranno costruiti in Francia o nella Repubblica Ceca. Ci chiediamo a questo punto cosa fara’ il governo”.

Ultimi Articoli