Irisbus, Centrella: “Con la forza non si risolvono i problemi”

“Non è con la forza che si possono risolvere i problemi né calmare gli animi di operai disperati per il loro presente e per il futuro”. Lo dichiara il segretario generale dell’Ugl, Giovanni Centrella, commentando la decisione di portare in Questura gli operai della Irisbus che stamattina si erano radunati davanti al Quirinale per protestare contro la chiusura della loro fabbrica.
Per Centrella “si tratta comunque di persone senza alcuna prospettiva di uscita da una crisi industriale e territoriale, che stavano tra l’altro protestando pacificamente”. “Le istituzioni – conclude Centrella – devono poter trovare altre risposte di fronte ad un simile disagio soprattutto se, e speriamo ovviamente che non sarà così, si ripresenteranno casi identici a quello dell’unica fabbrica che in Italia produceva autobus”.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]