Foglia: agricoltura settore vivo. Buone notizie per comuni irpini

L’on. Pietro Foglia, presidente della Commissione Agricoltura del Consiglio Regionale della Campania, ha partecipato oggi al convengo che si è svolto a Lioni sul tema: “Agricoltura-Ambiente-Difesa del territorio: Cinghiali tra squilibrio ecologico e incolumità pubblica”, ricordando che: «Questo settore è vivo e resta un punto di forza per la nostra regione». Intanto, ha poi aggiunto Foglia: « Siamo in attesa di conoscere i risultati definitivi della graduatoria regionale della misura 322 per i villaggi rurali, che con la riapertura del bando ha consentito ai Comuni irpini sotto i 2000 abitanti di potervi nuovamente partecipare. Siamo fiduciosi anche sulla base di notizie informali che riguardano Comuni di questa area, inoltre tutti i comuni della provincia di Avellino che hanno partecipato all’epoca al bando misura 125 (elettrodotti) sono stati ammessi al finanziamento anche per le sollecitazioni della Commissione da me presieduta per la copertura dell’overbooking e quindi lo scorrimento della graduatoria».
Per quanto riguarda, infine, i danni provocati dai cinghiali, Foglia ha spiegato: «Abbiamo avuto nella Prefettura di Avellino diversi incontri con la Provincia, Regione, Corpo Forestale dello Stato e Sindaci su tale problematica. Abbiamo seguito ulteriormente l’evoluzione della situazione e posso oggi comunicare che è di prossima approvazione da parte della Giunta, a seguito del pervenuto parere favorevole dell’ISPRA, l’adozione dei criteri per la prevenzione ed il contenimento dei danni da cinghiale la cui definizione ha visto il proficuo apporto sia delle Province che dello stesso Corpo Forestale dello Stato. Gli obiettivi perseguiti sono tesi a una riduzione dello squilibrio ecologico venutosi a creare, alla riduzione dei danni alle colture agricole e alle attività zootecniche, alla riduzione dei sinistri stradali conseguenti agli impatti con autovetture. Le risorse sono assicurate con i proventi della Legge n 12/2013 e le attività connesse al raggiungimento degli obiettivi vede impegnati Province ed ATC sulla base dei compiti rispettivamente ad essi assegnati dalla legge».

Ultimi Articoli

Top News

Giorgetti “lo sviluppo economico lo fanno le imprese non lo Stato”

26 Settembre 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – “Lo sviluppo economico lo fanno le imprese non lo Stato. Gli imprenditori creano sviluppo. O creiamo un clima a favore delle imprese, tra i giovani e a livello culturale, o non ne veniamo fuori. Servono nuove imprese, questo è il motore che muove l’economia”. Così Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo Economico, intervenendo […]

[…]

Top News

L’Italia vince Motocross delle Nazioni, Copioli “Risultato storico”

26 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – L’Italia conquista a Mantova uno storico successo al Trofeo delle Nazioni di motocross. Seguiti dal Presidente FMI Giovanni Copioli e guidati dal Commissario Tecnico Thomas Traversini, Antonio Cairoli, Alessandro Lupino e Mattia Guadagnini sono stati capaci di compiere un’incredibile impresa. Per la terza volta nella storia dopo le vittorie del 1999 e […]

[…]

Top News

Mondiali ciclismo, bis Alaphilippe nell’ultima del ct Cassani

26 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Julian Alaphilippe si è laureato per il secondo anno consecutivo campione del mondo di ciclismo, al termine della prova su strada riservata ai professionisti culminata dopo i 268.3 km da Anversa a Leuven. Il francese del team Deceuninck-Quick Step, come lo scorso anno a Imola, è giunto in solitaria al traguardo dopo […]

[…]

Top News

Covid, 3099 nuovi casi e 44 decessi nelle ultime 24 ore

26 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 3.099 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri 3.525) a fronte di 276.221 tamponi effettuati su un totale di 91.398.852 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della Salute-Istituto Superiore di Sanità di oggi. Nelle ultime 24 ore sono stati 44 i decessi (ieri 50), che […]

[…]

Top News

Landini “Serve un nuovo Statuto dei lavoratori”

26 Settembre 2021 0
BOLOGNA (ITALPRESS) – “L’Italia ha un sistema contrattuale che nessuno ha. Il provvedimento legislativo da mettere in campo è il rafforzamento della contrattazione collettiva, bisogna dare validità nazionale ai contratti di lavoro. Se facessimo una Legge che i contratti hanno valore erga omnes, quello che sta succedendo a ITA non potrebbe succedere. Avere delle regole […]

[…]