Ex-Irisbus, Spera: grave silenzio istituzioni. Subito tavolo Mise

“Il ministero dello Sviluppo economico convochi immediatamente un tavolo sul futuro dell’ex Irisbus con tutte le parti interessate, Ministero del Lavoro, Invitalia, Regione Campania, Industria Italiana Autobus e sindacati. L’attuazione del piano industriale è in forte ritardo e i 300 lavoratori di Valle Ufita non possono aspettare oltre”. Lo chiede il segretario generale dell’Ugl Metalmeccanici, Antonio Spera, esprimendo “forte preoccupazione per il silenzio delle istituzioni e per la persistent…

“Il ministero dello Sviluppo economico convochi immediatamente un tavolo sul futuro dell’ex Irisbus con tutte le parti interessate, Ministero del Lavoro, Invitalia, Regione Campania, Industria Italiana Autobus e sindacati. L’attuazione del piano industriale è in forte ritardo e i 300 lavoratori di Valle Ufita non possono aspettare oltre”. Lo chiede il segretario generale dell’Ugl Metalmeccanici, Antonio Spera, esprimendo “forte preoccupazione per il silenzio delle istituzioni e per la persistente mancanza di certezze su quando partirà il progetto di Industria Italiana Autobus che prevede la produzione e il revamping di autobus”.
“A distanza di quasi un anno dalla firma dell’accordo sulla riqualificazione del sito – spiega Spera – non sono stati fatti passi avanti nell’attuazione del piano da 39 milioni di euro, quando invece, secondo il calendario stabilito, entro dicembre 2015 dovrebbero entrare in azienda 146 lavoratori e altri 217 a dicembre 2016, per arrivare a riassorbire l’intero organico di 300 lavoratori entro il 2017”.
“Nell’ultimo incontro al Mise – prosegue -, che si è tenuto lo scorso 18 giugno, governo e azienda si erano impegnati a riconvocare un nuovo tavolo di aggiornamento entro il mese di settembre anche alla presenza di Invitalia, per avere conferma dell’approvazione del contratto di sviluppo, ma siamo ad ottobre e non è arrivata nessuna convocazione”.
“Un’altra questione delicata ed urgente riguarda infine la garanzia del secondo anno di cassa integrazione per ristrutturazione – conclude -, e pertanto chiediamo che all’incontro sia presente anche il ministero del Lavoro”.

Ultimi Articoli

Top News

A Sanremo Fiorello ironizza su Zingaretti, cantano Mihajlovic e Ibra

5 Marzo 2021 0
SANREMO (ITALPRESS) – Al Festival di Sanremo è la serata delle cover dedicate alla canzone d’autore italiana e anche quella dell’omaggio a Lucio Dalla che avrebbe compiuto 78 anni. Ad augurare buon compleanno all’autore di «Piazza grande», in apertura della lunghissima diretta, è stato Giuliano Sangiorgi con i Negramaro con la versione non censurata di […]

[…]

Top News

L’Inter vince 2-1 a Parma e vola a +6 sul Milan

4 Marzo 2021 0
PARMA (ITALPRESS) – L’Inter piazza la sesta vittoria consecutiva e va in fuga scudetto. Il 2-1 al Tardini contro il Parma regala il +6 sul Milan, un’altra prova di forza sublimata dalla doppietta di Sanchez, scelto da Conte al posto di Lautaro Martinez. Un match che poteva rappresentare più di qualche insidia, a prescindere dal […]

[…]

Top News

L’Italia blocca l’export di vaccini AstraZeneca in Australia

4 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – L’Unione Europea ha utilizzato per la prima volta il divieto di esportazione di vaccini anti covid-19 per bloccare l’invio di 250mila dosi AstraZeneca dall’Italia all’Australia. Il primo a dare la notizia è il Financial Times, secondo il quale sarebbe stata l’Italia, alla fine della scorsa settimana, a decidere di impedire l’esportazione notificando […]

[…]

Top News

Coronavirus, 22.865 nuovi casi e 339 decessi in 24 ore

4 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Corrono i contagi in Italia. I nuovi positivi al coronavirus, secondo i dati forniti dal Ministero della Salute, sono 22.865, in crescita rispetto ai 20.884 di ieri, a fronte di 339.635 tamponi processati, e che determina un indice di positività che sale al 6,7%. Leggero calo dei decessi, 339 (-8), i guariti […]

[…]