Emergenza Tabacco, Coldiretti in campo

Emergenza Tabacco, Coldiretti in campo

Con la campagna 2010 si apre per il settore tabacchicolo la seconda fase dell’Organizzazione Comune di Mercato prevista dalla Riforma del 2004 (la Riforma Fischler di Medio Termine). Dal 2010, infatti, il 50% della dotazione finanziaria per il sostegno al settore confluirà nei Programmi di Sviluppo Rurale e l’altro 50% continuerà ad essere pagato in forma di titoli disaccoppiati. Ci sarà, quindi, nella nostra Regione, un aumento del 10% dell’importo dei titoli disaccoppiati maturati dai produttori di tabacco (fino al 2009 il premio disaccoppiato era pari al 40%). Pertanto, a decorrere dal 2010, il premio accoppiato al tabacco non sarà più pagato. Ciò avrà sicuramente un grande impatto sull’economia delle aziende tabacchicole della Regione Campania e della nostra Provincia visto i numeri che tale settore esprime. In Campania sono interessati alla produzione circa 6.500 aziende produttrici su una superficie di 10.000 ettari e una produzione di 400.000 quintali circa. Sono circa 30.000 gli addetti tra produttori diretti e lavoratori impegnati nell’indotto su un totale di circa 70.000 a livello nazionale. Nella provincia di Avellino questi sono i numeri del comparto: 2.000 aziende circa, con 1.700 ettari coltivati e una produzione di circa 64.000 quintali. Quanto basta per comprendere l’impatto che la seconda fase della Riforma avrà per la nostra economia e sulle nostre aziende. A livello nazionale la Coldiretti, supportata dalle sue articolazioni campana e irpina, ed assieme all’Organizzazione Nazionale Tabacco Italia, già da tempo ha avanzato diverse e articolate proposte al Ministero con la presentazione di un Piano di ristrutturazione del settore che pone l’accento sulla necessità di valorizzare con un prezzo adeguato la produzione italiana che è di ottimo livello. Ma qualsiasi altro intervento finanziario (art. 68 del Reg. 73/2009, la Misura 214 agroambientale del PSR) non va trascurato, ma anzi perseguito con attenzione per recuperare, almeno in parte, la mancanza del 50% di valore della produzione sottratto a causa del disaccoppiamento. Da sempre difatti il settore del tabacco è stato ad alto valore aggiunto grazie ad un sostegno pubblico molto consistente che negli anni ha permesso che si sviluppasse un numero di passaggi sproporzionato rispetto alle effettive esigenze della filiera. Anche il tabacco usufruirà del sostegno specifico previsto dall’art. 68 dell’Health Check della PAC con una dotazione di 21,5 milioni di euro che saranno erogati sotto forma di aiuti accoppiati, subordinatamente al rispetto di due condizioni, qualitative e contrattuali. In proposito il Decreto Ministeriale prevede che, all’interno del tetto stabilito, l’importo massimo del pagamento annuale supplementare, in base alla varietà, potrà variare dai 2 ai 4 euro al chilogrammo, con tagli orizzontali nel caso di superamento del plafond. Per quanto riguarda invece gli importi previsti dalla Misura 214 del PSR 2007/13 (agroambiente), a livello europeo, la Coldiretti sta perseguendo la strada di una rinegoziazione della Misura per ottenere una deroga al limite massimo attualmente consentito (600 €/ha) attraverso l’introduzione di azioni agroambientali che consentirebbero un sostegno più corposo in termini di aiuto ad ettaro per le superfici tabacchicole. “Come Coldiretti abbiamo anche chiesto la convocazione urgente di un tavolo Ministeriale – ci dichiara il direttore Giuseppe Licursi della Coldiretti irpina – per discutere con le multinazionali del tabacco un’adeguata remunerazione della produzione”. “I numeri del comparto parlano chiaro – dice Francesco Vigorita, presidente provinciale della stessa Organizzazione – e sono questi numeri che devono farci fare il possibile per ristrutturare un comparto che non può scomparire e avviarlo decisamente verso produzioni di qualità che hanno sicuramente mercato”.

Ultimi Articoli

Attualità

Vaccini, da domani è open day per la terza dose

17 Novembre 2021 0

L’Asl di Avellino rende noto che da domani, giovedì 18 novembre, sarà possibile accedere ai Centri vaccinali attivi, senza prenotazione, per la somministrazione della terza dose addizionale per i soggetti trapiantati e immunocompromessi e della terza dose «booster» per tutti i […]

Calcio Avellino

Avellino, alchimia tattica per un rientro eccellente

17 Novembre 2021 0

di Dino Manganiello Sembra che il camaleonte sia di moda. In tv imperversa grazie alle pubblicità: è il protagonista di quella dei Sofficini (ha pure un nome, Carletto), dello switch Hd Mediaset, ed anche degli […]

Attualità

Covid in Irpinia: 27 positivi. Altri 6 ad Avellino

17 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 651 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 27 persone: 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato; 1, residente del comune di Altavilla Irpina; 6, residenti nel comune di […]

Atripalda

Atripalda: chiede soldi per la ricerca ma è una truffa, denunciata

17 Novembre 2021 0

I carabinieri della Stazione di Atripalda hanno denunciato una donna della provincia di Salerno, ritenuta responsabile del reato di “Esercizio molesto dell’accattonaggio”. Si tratta di una 40enne, già nota alle Forze dell’Ordine, sorpresa dai Carabinieri nei pressi […]

Altavilla Irpina

Covid, 16 positivi ad Avellino. Preoccupa ancora Cervinara

16 Novembre 2021 0

Percentuale di positività ancora alta in Irpinia. 5,7% nella giornata di oggi. L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 764 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 44 persone: – 2, residenti nel comune di Altavilla Irpina;– […]