Edilizia, Uil: per combattere crisi serve confronto tra le parti

AVELLINO – “A margine del confronto voluto dalla FILLEA e tenutosi questa mattina vogliamo ribadire la piena consapevolezza della nostra Organizzazione, di categoria e confederale, della necessità di apertura di un confronto, a tutto campo, con parti sociali, Enti appaltanti ed Istituzioni per consolidare l’obiettivo della legalità e dei diritti, della sicurezza sui luoghi di lavoro, della crescita e dello sviluppo del settore e dello sblocco della spesa pubblica”. E’ quanto affwermano in una nota Franco De Feo e Carmine Piemonte, rispettivamente segretario generale della Uil di Avellino e segretario provinciale di Feneal Uil.
“Nel trentunesimo anniversario del sisma che nell’Ottanta colpì duramente la nostra provincia, – proseguono – dobbiamo constatare che tante sono le ferite purtroppo rimaste ancora aperte. Senza nulla togliere a tutto quanto è stato fatto per la rinascita dell’Irpinia, dobbiamo constatare oggi che quella fu sotto tanti punti di vista un’occasione di sviluppo e miglioramento mancata. E l’edilizia è, per certi versi, un esempio di ciò. La strada, che noi continuiamo a condividere, è già stata tracciata dalle categorie e dalle Associazioni Imprenditoriali con il documento unitario condiviso da tutti e con la prospettiva della convocazione degli Stati generali locali del comparto.
Accettiamo di buon grado la sollecitazione del Sen. De Luca ad attivare una forte pressione nei confronti del Prefetto di Avellino per la ricostituzione dell’Osservatorio provinciale degli appalti e per la sicurezza sui cantieri, avanzeremo unitariamente una richiesta di incontro per concordare tempi e modalità di ricostituzione dell’organismo, come ci convince l’iniziativa parlamentare rispetto alla rimozione del vincolo del massimo ribasso nelle gare d’appalto. La crisi che attanaglia il settore delle costruzioni è di eccezionale gravità, il comparto trainante dell’economia provinciale è in ginocchio e non ci aiuta l’insensibilità di chi dovrebbe decidere finanziamenti reali e non soltanto sulla carta.
Per l’esperienza maturata negli scorsi mesi che ha riscontrato promesse e chiacchiere in quantità industriale dalla Regione Campania, in primis il Governatore Caldoro e l’Assessore Vetrella, con impegni non mantenuti rispetto al patto per lo sviluppo, al completamento delle procedure per i contratti di programma, alle infrastrutture, ai trasporti, alle Comunità Montane ed ai Forestali, alla Sanità, non siamo fiduciosi delle assicurazioni fornite dall’Assessore Taglialatela rispetto allo sblocco dei fondi per le opere pubbliche nel capoluogo e per quelle previste dal programma di “Europa Più”.
Non vorremmo che il vincolo stretto con il bilancio regionale e la mancanza di liquidità che ha già portato al blocco di cantieri allo IACP, fosse condizione di ulteriore blocco alla ripresa dell’attività edilizia ad Avellino. Vorremmo tanto che la nostra valutazione fosse sbagliata, – concludono De Feo e Piemonte – troppi protocolli e troppe cabine di regia producono impegni e scadenze non mantenuti, aspettiamo con ansia una grande inversione di tendenza con precise assunzioni di responsabilità”.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino Bari : i lupi evitano nel finale la sconfitta

6 Dicembre 2021 0

Finisce in parità il monday night della diciassettesima giornata di serie C tra Avellino e Bari 1-1. In vantaggio la capolista con Antenucci al 33′ su rigore , pareggio al 83′ di Kanoutè per i lupi. IL TABELLINOMarcatori: rig. Antenucci 33′, Kanouté […]

Attualità

Covid in Irpinia: 14 casi

6 Dicembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che, su 168 tamponi effettuati, sono risultate positive al Covid 14 persone: – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel comune di Atripalda; – 1, residente nel […]

Baiano

In possesso di cocaina e hashish, denunciato 30enne

6 Dicembre 2021 0

Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti. In tale contesto, un’altra attività è stata condotta dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile […]

Politica

Il sindaco e la sindrome De Luca

6 Dicembre 2021 0

Bisogna ammettere che il sindaco di Avellino ha ragione quando denuncia un eccesso di critica sull’operato della sua amministrazione. Dovrebbe essere evidente che i problemi della città sono tali e tanti che nessuno può ancora […]