Concia, workshop della Ssip sulla green economy

La Stazione sperimentale pelli e materie concianti insieme con Unioncamere e la Camera di Commercio di Napoli ha promosso il convegno “Tecnologie conciarie a basso impatto ambientale”. Si tratta di un workshop che serve a spingere nella direzione della green economy che rappresenta uno dei canali per la crescita del comparto conciario. Una strada che il distretto industriale di Solofra ha imboccato da tempo visto che ha negli anni scorso conseguito il marchio di eco-compatibilità e la certificazione di ambito produttivo omogeneo. Nel settore si sta diffondendo una cultura della sostenibilità e ci si è resi conto che l’asset “ambiente” è ormai diventato un importante fattore di competitività. Nell’ultimo ventennio il comparto ha investito in diverse iniziative atte a ridurre l’impatto ambientale soprattutto in relazione alle fasi del processo conciario che presentano le maggiori criticità, ossia gestione delle acque, produzioni di rifiuti ed emissioni in atmosfera. Il convengno è in programma per il prossimo ventinove novembre

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]